Rifiuti, Spina: «La lettera inviata ai commercianti è una “follia amministrativa”»

4 Novembre 2018 0 Di ladiretta1993

«Siamo davvero alla follia amministrativa. Anziché accelerare per il contratto con chi verrà individuato come gestore in via definitiva e azzerare l’aumento previsto della Tari per il 2019, con questa lettera preannunciano sanzioni contro i commercianti che, in questa confusione, non sanno neanche a quale Santo rivolgersi per abbassare la Tari che hanno già deciso di aumentare per il 2019!!

In soldoni , dicono ai cittadini e ai commercianti: “attenzione, se aumenta la Tari e la città e’ più sporca e si paga l’ecotassa perché scende la percentuale di differenziata, la COLPA è’ solo vostra …e noi vi sanzioniamo !!” In consiglio comunale dovranno chiarire perché non azzerano l’aumento della Tari programmato per il 2019, perché non decidono sul contratto definitivo e perché scaricano la colpa sempre sugli altri e ora direttamente sui cittadini. Ma uno sguardo allo specchio no??

Spero che le associazioni di categoria si associno alla richiesta di non aumentare la Tari nel 2019 e chiedano conto di questa strana lettera portata all’attenzione dei commercianti di Bisceglie!! Non vorremmo che stessero preannunciando stangate e sanzioni immotivate in questo momento di riorganizzazione del servizio».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina sulla sua pagina Facebook.

Annunci