Arcigay, Lopopolo: «Resto legato alla mia terra, commosso per la partecipazione alla nomina»

20 Novembre 2018 0 Di ladiretta1993

“Sono colpito e a tratti commosso dalla grande partecipazione con cui i miei concittadini e le mie concittadine hanno appreso la notizia della mia elezione a presidente nazionale Arcigay. Mi fa enormemente piacere apprendere che, aldilà dei campanilismi, esista una marcata solidarietà rispetto alla mission che le persone Lgbti perseguono nel fare associazionismo in Arcigay”, con queste parole il neo presidente nazionale Arcigay Luciano Lopopolo si rivolge ai suoi concittadini i quali hanno accolto con grande entusiasmo l’esito del XVI congresso tenutosi nei giorni scorsi a Torino.

“Sono anche grato”, prosegue Lopopolo, “agli esponenti della politica e dell’amministrazione biscegliese che, congratulandosi per la carica, mostrano quella vicinanza e quella coesione sul terreno dei diritti e delle tutele per le persone Lgbti che sarà fondamentale per affrontare una stagione complessa, proprio sul tema dei diritti, come quella nella quale ci troviamo a vivere. Ritengo che questo sia il segno di una politica sana e vicina alle esigenze reali delle persone, una politica consapevole dell’esistenza di fasce vulnerabili esistenti nella nostra città così come in tutto il Paese, fasce di persone che hanno bisogno, oltre che di uguaglianza formale, di uguaglianza sostanziale che si traduca pragmaticamente in equità e in politiche proattive dell’inclusione”.

“L’incarico nazionale”, conclude il presidente Lopopolo, “non sottrarrà affatto tempo all’attenzione che ho sempre dedicato mia città e alla mia Puglia, un’attenzione che ho sempre avuto e che continuerò ad avere. E’ la Terra dove sono nato, che amo e dove ho deciso di restare a lavorare e a vivere”.

Annunci