Ambiente e raccolta differenziata: cominciato il progetto “Green School”

È partito la scorsa settimana dalla scuola media “Battisti-Ferraris” il progetto di educazione ambientale “Green School”, organizzato da Ambiente 2.0, che ha gli obiettivi di sviluppare con originalità uno spirito critico sulla gestione della biodiversità e della sua conservazione, sul riciclaggio e sulla differenziazione dei rifiuti, educando al rispetto dell’ambiente e all’uso consapevole delle risorse.

“Sensibilizzare gli studenti sul tema dell’ambiente e dell’importanza della raccolta differenziata è importante per far maturare tra i più giovani una maggiore consapevolezza delle tematiche dell’igiene urbana, del riuso e del riciclo”, sottolineano Angelo Consiglio e Vittoria Sasso, Assessori del Comune di Bisceglie con deleghe, rispettivamente, ad igiene urbana e formazione. “In tema di igiene urbana purtroppo ci scontriamo con l’assenza di senso civico di gente che, senza scrupoli, abbandona spazzatura in strada o non conferisce correttamente i rifiuti. Questo fenomeno si combatte con la repressione ma si previene anche con la formazione e la comunicazione, soprattutto fra i più giovani”.

“Con gli studenti si sviluppano in percorsi di sensibilizzazione con tecniche partecipative, lavori di gruppo, giochi e simulazioni, laboratori creativi, visite guidate e spettacoli”, spiega il responsabile del progetto, Claudio Catalano. “I percorsi di carattere educativo hanno tra loro diversi punti cardine in comune, in primis la sostenibilità ambientale. Per questo, infatti, si propone di organizzare momenti di condivisione e partecipazione in cui si valorizza il gioco di squadra e si stimolano contemporaneamente la creatività, la fantasia e la coscienza ambientale per imparare, fin da piccoli, ad operare una corretta raccolta differenziata e soprattutto per comprendere, attraverso l’esperienza in prima persona, che ogni gesto migliora la qualità della nostra vita e di chi ci sta intorno”.

Prossimo appuntamento con il progetto Green School il 30 novembre al secondo circolo didattico “Arc. Prof. V. Caputi”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

La Fials ritorna sulla questione potenziamento organico presso il servizio dipartimento prevenzione

L’attuale emergenza sanitaria, impone di potenziare l’offerta sanitaria e sociosanitaria anche nel territorio della ASL BAT, infatti, le azioni adottate contro la pandemia, prevedono una rapida identificazione dei casi, il relativo “contact tracing” dei cosiddetti “contratti stretti” e quindi la possibilità di circoscrivere gli effetti collaterali dei contagi.   La pandemia è in pieno sviluppo […]

Comitato Progetto Uomo: chiude il centro d’aiuto per gestanti e mamme in difficoltà

Dopo vent’anni di attività, il Centro d’Aiuto del Comitato Progetto Uomo per le gestanti e le mamme in difficoltà, presieduto dal dott. Mimmo Quatela, operativo nel sottopalestra della Scuola Primaria Caputi, chiude temporaneamente i battenti.   Gli annunciati lavori di ristrutturazione delle palestre del Secondo Circolo ne hanno richiesto la rimozione dell’arredo e dei materiali […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: