Futbol Cinco Bisceglie alla “Final Fuor di Coppa Puglia”

19 Dicembre 2018 0 Di ladiretta1993

Il derby dice nuovamente Fùtbol Cinco: i nerazzurri si qualificano per la prima volta nella loro giovane storia alla Final Four di Coppa Puglia, in programma i prossimi 5 e 6 gennaio a Carovigno, sede designata anche per le fasi finali di Coppa Italia di C e maschile e femminile.

 

Nell’attesa stracittadina del centro sportivo Aurora, il Nettuno si presenta privo degli squalificati Arcieri e Di Terlizzi, così come il nerazzurro De Gennaro. Mister Bartolo Sasso affida il quintetto iniziale a Gangai, Logoluso, Marco Sasso, Roberto Sasso e Drapni; mister Tritto con Di Bitonto, Lamanuzzi, Ceci, Simone Di Benedetto e D’Elia.

 

Pronti via, avvio super del Nettuno, avanti 2-0 dopo due minuti di gioco con gli acuti di Drapni e Marco Sasso. Anche il Cinco va a segno alla prima occasione utile: diagonale dalla banda destra di Simone Di Benedetto e Logoluso insacca nella porta sbagliata.

 

Il 2-1 sblocca dal punto di vista mentale gli ospiti, che iniziano a creare occasioni con i vari D’Elia e Ceci, fino al 2-2 siglato proprio dal numero 11 nerazzurro al termine di una bella giocata personale.

La gara è dominata dall’equilibrio in campo e il Nettuno sfiora il nuovo vantaggio con Logoluso al 17°, ma Di Bitonto risponde in maniera decisiva. Un minuto più tardi è il pivot D’Elia a completare la rimonta con una conclusione da fuori area che vale il momentaneo 2-3.

 

I padroni di casa non restano a guardare e si rendono pericolosi con Landriscina e Logoluso, ma a trovare la via del gol è nuovamente il Cinco, stavolta con Simone Di Benedetto su schema laterale.

 

Al 27° sesta infrazione ospite e possibilità di accorciare su tiro libero per il Nettuno, ma Drapni spreca calciando a lato; allo scadere Antonio Catino ruba palla ad un avversario nella propria metà campo e s’invola di gran corsa verso la porta avversaria siglando il 2-5, risultato con cui le squadre andranno al riposo.

 

Nel secondo tempo il team del presidente Papagni sceglie la carta del quinto uomo di movimento (ruolo affidato a Salerno) per accorciare le distanze, mossa scelta fino al termine della gara. Il Cinco contiene la manovra offensiva locale e punge in rimessa. Al 36° Drapni intercetta la sfera in area e viene atterrato dall’estremo Di Bitonto in uscita: l’arbitro decreta giustamente la massima punizione per il Nettuno ma allo stesso tempo un severo cartellino rosso all’indirizzo del portiere del Fùtbol Cinco. Nuova chance per Drapni, che però si fa neutralizzare il calcio di rigore del neo entrato Valerio Di Pilato.

 

E’ nei due minuti in momentanea superiorità numerica che il Nettuno accorcia sul 3-5 con Drapni. Al 42° D’Elia sfiora il sesto gol centrando in pieno la traversa, mentre al 44° Davide Cassanelli riporta in gara il team biancazzurro siglando il 4-5. Neanche il tempo di esultare che Andrea Formicola sigla il 4-6 in rapida ripartenza, sfiorando la doppietta (palo) nei secondi successivi.

 

E’ la rete della sicurezza per il Cinco, che trova il 4-7 con il gol dell’ex Piero Lamanuzzi che calcia chirugicamente dalla difesa approfittando della porta sguarnita. Il neo entrato giovanissimo 2002 Gabriele Carabellese porta vivacità in campo, costringendo Di Pilato a due interventi ravvicinati.

 

Nel finale la doppietta di Antonio Papagni e la rete di Gianluca Di Benedetto consentono al Cinco di conseguire il 4-10 finale. Futbol Cinco che in semifinale affronterà il Futsal Terlizzi il prossimo 5 gennaio (ore 21:00). Nell’altra semifinale si affronteranno Alta Futsal e Itria.

NETTUNO-FUTBOL CINCO BISCEGLIE 4-10

Nettuno Bisceglie: Gangai, Landriscina, Salerno, R. Sasso, Cassanelli, Carabellese, Logoluso, Drapni, Preziosa, M. Sasso, Cosmai. Allenatore: Bartolo Sasso.

Fùtbol Cinco Bisceglie: V. Di Pilato, Formicola, S. Di Benedetto, Papagni, D’Elia, Catino, La Notte, Garofoli, Ceci, Lamanuzzi, G. Di Benedetto, Di Bitonto. Allenatore: Francesco Tritto.

Arbitro: Traetta di Molfetta.

Reti: 1° Drapni, 2° M. Sasso, 4° aut. Logoluso, 9° Ceci, 18° D’Elia, 23° S. Di Benedetto, 30° Catino, 38° Drapni, 44° Cassanelli, 45° Formicola, 48° Lamanuzzi, 55° e 56° Papagni, 61° G. Di Benedetto.
Note: ammoniti Formicola, Salerno, Landriscina, Catino; espulso al 36° Di Bitonto; al 28° Drapni sbaglia un tiro libero; al 37° Di Pilato para un calcio di rigore a Drapni.

Annunci