Successo per il “Concerto di Capodanno” della Fondazione “Biagio Abbate”

5 Gennaio 2019 0 Di ladiretta1993

Cantando alle spalle del pubblico durante il Gran Gala’ di Capodanno, il bravissimo tenore Sokol Preka Gjergji, ha colto tutti di sorpresa. Scendendo dalla scalinata della libreria Mondadori delle Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie, ha poi raggiunto il palcoscenico dove ha duettato con il soprano Isalba Bevilaqua: “Libiam ne’ Lieti Calici”, tratto dalla famosa aria della Traviata di Giuseppe Verdi. Un brindisi che inneggia alle gioie del vino, dell’amore e del piacere del clima festoso.

Il giovane Maestro Benedetto Grillo, gia’ insignito di numerosi premi, tra i quali quello dedicato a Sergio Nigri, ha diretto magistralmente i componenti dello Storico Premiato Gran Concerto Bandistico “Biagio Abbate”. Durante la serata e’ stata ricordato il dottor Tommaso Di Terlizzi, recentemente scomparso e già presidente della Fondazione Musicale, ora presieduta dall’ Avvocato Tonio Belsito.

Il Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano, introdotto da Marilena Farinola, si e’ congratulato con i quaranta giovani componenti la banda, che hanno dimostrato piu’ volte la loro bravura, ed ha augurato a tutti, di poter realizzare i propri progetti. L’ onorevole Francesco Boccia, si e’ complimentato per la capacita’ imprenditoriale di Mauro Mastrototaro, per essere riuscito a trasformare la libreria, in un tempio della cultura.

 

Nel programma non sono mancati i tradizionali Valzer Viennesi di Johann Baptist Strauss, quale: “Sul Bel Danubio Blu” op 314 riconosciuto a livello mondiale, come il valzer piu’ celebre scritto dal compositore. Un tocco festoso da parte dei componenti della banda, e’ stato quello di far scoppiare delle bottigliette di coriandoli e stelle filanti durante l’ esecuzione del Trisch Trasch, Polka del Chicchiericcio di Strauss, scritta nel 1858. Eseguiti, anche due brani partenopei “O Sole Mio”, “Funiculi’ Funicula’ e due arie dalla Tosca di Giacomo Puccini “ Lucean Le Stelle” e “ Vissi d’Arte”, molto apprezzati dal gremito pubblico, che ha risposto con un applauso scrosciante.

 

A garantire il successo della serata, sono stati i principali interpreti: Giovanni Formiglio Flicornino Concertista, Domenico De Musso Flicornino Solista, Sergio Colangelo Flicorno Soprano, Biagio De Michino Flicorno Tenore, Angelo Martemucci Flicorno Baritono, Giuseppe De Luca Clarinetto Concertista e Domenico De Pasquale Capobanda Artistico.

 

La storia della banda locale, giunge da una fiorente tradizione musicale, fondata nel 1832, ebbe tra i direttori della banda il Maestro Roberto Curci, deceduto nel 1924 e il Maestro Biagio Abbate scomparso nel 1917 a cui e’ intitolato il concerto bandistico cittadino. Ad Ottobre del 2018 la direzione dello Storico Premiato Gran Concerto Bandistico Biagio Abbate, viene affidato al Maestro Benedetto Grillo, cresciuto artisticamente nell’ Ente, laureando al biennio di Strumentazione e Direzione per Orchestra di Fiati, presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli con il Maestro Paolo Addesso con cui ha diretto nel 2018 l’ orchestra di Fiati Enrico Annoscia di Bari. Il pubblico ha apprezzato la voce del soprano Bevilaqua e quella del tenore Gjergji, la cui professionalita’ e’ riconosciuta da molti, quale insegnante di canto lirico e per aver lavorato presso l’ orchestra della Magna Grecia e Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari.

Il prossimo appuntamento e’ fissato per il 13 gennaio, presso la Libreria Mondadori, per la stagione artistica de: “I Fiati in Giro con la Banda” e il 23 e 24 Febbraio per il concerto al teatro Politeama Italia, presentato dall’ Orchestra Lirico Sinfonica della Provincia BAT Fondazione Biagio Abbate

Il concerto si e’ concluso sulle note della tradizionale Marcia di Radetzky, composta da Strauss, in onore del Maresciallo Josef Radetzky, per celebrare la riconquista Austriaca di Milano dopo i moti rivoluzionari in Italia del 1848. Immancabile l’omaggio floreale da parte del Presidente della Banda Dottor Pasquale Parisi ai protagonisti che hanno reso magica la serata, grazie anche agli altri componenti della fondazione, tra questi citiamo Valerio Belsito, presidente del consiglio direttivo e Paolo Tarantini Direttore amministrativo. Un concerto di grande successo quindi che va ad aggiungersi ai precedenti.

Antonella Salerno

Annunci