Amministrazione comunale, Spina: «Ha fatto morire la cultura a Bisceglie»

5 Gennaio 2019 0 Di ladiretta1993

«Negli anni scorsi la mia amministrazione offriva 5 rassegne culturali che duravano, con decine e decine di eventi , tutto l’anno attirando l’attenzione di tanti turisti: le 5 rassegne venivano rappresentate nei 5 principali contenitori culturali pubblici della città.

1) il teatro Garibaldi;

2) il teatro Don Luigi Sturzo;

3) Palazzo Tupputi;

4) Chiesa Santa Margherita;

5) Castello.

A questi si aggiungeva anche quella del Casale di Pacciano, anch’esso restaurato e recuperato dalla mia amministrazione come gli altri. Oggi, purtroppo, questi beni culturali sono stati abbandonati da Angarano & c. e se si fa ancora qualche evento a Bisceglie lo si organizza grazie all’ospitalità di strutture private come le Segherie Mastrototaro o il Cinema Politeama. Insomma, se per i privati che organizzano gli eventi può essere un’occasione di promozione per la comunità biscegliese e per il Comune di Bisceglie e’ una vera e propria disfatta culturale e la mortificazione di quel ruolo di pilastro culturale pugliese che avevamo costruito per Bisceglie.

E per fortuna la mia amministrazione salvo’ dall’oblio il concerto bandistico biscegliese dandogli una sede comunale e conferendo, grazie ad un mio provvedimenti quale presidente provinciale Bat, il titolo prestigioso di “ORCHESTRA provinciale Bat”. Insomma, altri tempi …e’ passato poco più di un anno sembra passato un secolo per i danni causati da questa amministrazione senza testa ne’ coda!!».

E’ quanto scrive l’ex Sindaco di Bisceglie Francesco Spina sulla sua pagina Facebook.

Annunci