Appalto servizio igiene urbana, tutte le ditte escluse. Gara da rifare o si continua con Ambiente 2.0?

A seguito dell’esame di note pervenute all’attenzione dell’Amministrazione Comunale dalla ditta Tecknoservice srl con cui si sollevavano eccezioni relative alla possibilità di aggiudicare l’appalto a favore della Sangalli Srl (terza classificata successivamente al consorzio stabile Ambiente 2.0 scarl) per carenza di requisiti e delle controdeduzioni proposte dalla Sangalli Srl, il Segretario Generale dell’Ente – Dott. Francesco Lazzaro – in qualità di dirigente incaricato della Ripartizione Amministrativa ha avviato una attività istruttoria per verificare il possesso dei requisiti di cui all’articolo 80 del decreto legislativo 50/ 2016 da parte della Sangalli Srl al fine di procedere allo scorrimento della graduatoria di gara“. 

Inizia così il nuovo capitolo della telenovela sull’affidamento del servizio di igiene urbana a Bisceglie. Accertato con sentenza del Consiglio di Stato che l’Amministrazione comunale dell’epoca commise un clamoroso errore nel revocare l’appalto alla Camassambiente a seguito di interdittiva antimafia (e chissà se le casse comunali biscegliesi pagheranno caro questo errore con risarcimenti milionari), sullo scorrimento della graduatoria e sul conseguente affidamento alla Ambiente 2.0 seconda classificata nella gara d’appalto si sono avventate le imprese che nella stessa gara sono arrivate immediatamente dietro.

Sangalli srl, ATI Tecknoservice srl ASV, Raccolio e IGM Rifiuti Industriali srl, elencate in ordine di classifica nella controversa gara d’appalto, sono state escluse dall’aggiudicazione ciascuna per motivi diversi inerenti alla irregolarità nell’esecuzione di procedure o di precedenti affidamenti.

È tutto scritto nella lunga determina firmata dal dirigente della ripartizione amministrativa Michele Dell’Olio ed in particolare vengono spiegati per ogni singola società i motivi dell’esclusione. Li riportiamo di seguito:

Ritenuti sussistenti fondati motivi per addivenire all’esclusione dalla procedura di aggiudicazione dell’appalto per l’affidamento del servizio di igiene urbana del Comune di Bisceglie
– a) la ditta Sangalli srl (terza classificata) per violazione degli obblighi dichiarativi relativi ad inadempienze commesse in un appalto con il Comune di Monza dedotti dalla sentenza del Consiglio di Stato Sez V n. 956 del 14.02.2018;
– b) l’ATI Tecknoservice srl ASV Raccolio (quarta classificata) per gravi illeciti professionali dalla stessa commessi in un appalto per servizi di igiene urbana presso il Comune di San Giorgio Jonico come dedotto dalla sentenza del TAR Puglia – Sez di Lecce n. 1147 del 23.10.2018 nonché dall’ordinanza del Tribunale Ordinario di Bari – sezione 4B
– Sez Spec. In materia di impresa – n. R.G. 8513/2013, nonché per il non puntuale riscontro da parte della stessa ditta della richiesta formalmente avanzata dal Comune di Bisceglie di subentro nell’appalto alle medesime condizioni tecnico – economiche dell’aggiudicatario originario;
– c) la IGM Rifiuti Industriali srl per violazione degli obblighi dichiarativi relativi ad inadempienze commesse in un appalto con il Comune di Siracusa dedotti dalla sentenzan.314/2018 del Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana“.

Resta in piedi dunque Ambiente 2.0 come affidataria del servizio? Nessuno ci scommetterebbe, perché in un passaggio delle conclusione della determina si legge “dare atto che, non sussistendo altri potenziali affidatari nella graduatoria di gara aventi i requisiti richiesti di cui all’art 80 del D.lgs n. 50/2016, non è possibile dar corso all’aggiudicazione dell’appalto“. Che potrebbe voler dire che la gara sarebbe da rifare oppure che non si potrebbe aggiudicare a imprese diverse da Ambiente 2.0.

La telenovela, questo è sicuro, non finirà certo qui.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

“Art for Rights – IX edizione” da Amnesty International Bisceglie

Il Gruppo Amnesty International di Bisceglie, con il patrocinio del Comune di Bisceglie, del Presidente della Giunta Regionale, dell’Accademia di Belle Arti di Bari e dell’Accademia di Belle Arti di Foggia e in collaborazione con l’associazione culturale URCA, è lieto di annunciare la IX edizione dell’Art for Rights, contest artistico nato nel 2013 con lo […]

‘Facciamo festa in zona 167’, appuntamento questa sera a Bisceglie

Arriva ‘Facciamo festa in zona 167, evento nato da un’idea di Caffetteria Acquafredda e Pizzeria Scacciapensieri, con il patrocinio della Città di Bisceglie e la collaborazione di Confcommercio e MercatinCittà, per salutare l’estate in uno dei quartieri ‘periferici’ della città. L’appuntamento è per questa sera, venerdì 29 settembre, a partire dalle 18.00 in piazza Hackert, cuore della zona 167. Si […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: