Truck Center, la Cassazione annulla le assoluzioni. Tra le vittime c’era anche un biscegliese

Tra i cinque operai morti nel marzo del 2008, c’era anche un biscegliese. Sua moglie era in attesa di un bambino.

La vita di Luigi Farinola fu tragicamente stroncata dall’incidente sul lavoro alla Truck Center di Molfetta. Con lui morirono altre 4 persone, uccise dalle esalazioni dello zolfo durante il lavaggio di una cisterna.

Negli anni a seguire furono celebrati diversi processi per individuare i colpevoli della tragedia. Il più importante vide la Corte d’Appello assolvere tutti gli imputati. Nei giorni scorsi si è però appreso di un nuovo colpo di scena: la Cassazione ha annullato con rinvio la sentenza con cui la Corte d’Appello aveva assolto tutti gli imputati a luglio del 2017.

«Tutto da rifare, quindi -scrive la Gazzetta del Mezzogiorno-. Gli ermellini, con una decisione di venerdì sera, hanno così accolto la richiesta del procuratore generale che ha parlato per circa un’ora dinanzi ai giudici del collegio (relatore Donatella Ferranti) vedendo accolta la sua istanza. Non si conoscono le motivazioni del provvedimento, di certo sulla vicenda dovrà pronunciarsi una nuova sezione della Corte di appello di Bari».

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.