Dipendenti comunali, Naglieri: «Spina ha creato i problemi, ora esprime solidarietà?»

12 Marzo 2019 0 Di ladiretta1993

“Basta fare una semplice ricerca sulla stampa locale per rendersi conto di quanto siano atavici i problemi sollevati dai sindacati riguardanti il personale del Comune di Bisceglie”. Lo dichiara Gianni Naglieri, assessore alle attività produttive del Comune di Bisceglie.

“È già dal 2008 che le organizzazioni sindacali denunciano lo ‘stato di immobilismo e la scarsa attenzione alle problematiche del personale e dei servizi pubblici resi alla città’ unitamente alla necessità di ‘una più adeguata dotazione organica del personale e degli Uffici’ (https://www.bisceglielive.it/news/attualita/100867/dipendenti-del-comune-in-stato-di-agitazione). Venendo agli ultimi anni”, sottolinea Naglieri, “i sindacati nel 2016 hanno denunciato che la macchina amministrativa risentisse di vuoti di organico in tutti i settori, aggiungendo che nel piano delle assunzioni per il triennio 2016-2018 ‘venissero utilizzati contratti di lavoro atipico ed è previsto un eccessivo potenziamento di personale a tempo determinato in alcune ripartizioni rispetto ad altre’ (https://www.barlettanews.it/piano-delle-assunzioni-al-comune-bisceglie-la-funzione-pubblica-cgil-bat-chiede-un-incontro-al-sindaco/). Anche nel 2017”, aggiunge l’assessore Naglieri, “le organizzazioni sindacali sono passate all’attacco chiedendo il miglioramento dell’assetto organizzativo dell’ente denunciando l’assenza di risposte concrete (https://www.bisceglielive.it/news/cronaca/484383/dipendenti-del-comune-di-bisceglie-la-cgil-passa-allattacco)”.

“È singolare leggere che oggi esprima solidarietà ai dipendenti chi quei problemi ha contribuito a crearli assumendo, in maniera sistematica, molti lavoratori interinali che non hanno sopperito definitivamente ai pensionamenti, depauperando la macchina comunale di personale”, attacca l’assessore Naglieri. “E non si tratta solo di carenze numeriche, pur importantissime, visto che gli uffici oggi sono sguarniti di personale, ma anche del patrimonio di competenze e conoscenze. I lavoratori interinali, infatti, terminato il loro rapporto di collaborazione con il Comune, hanno portato con sé le conoscenze acquisite, rendendo di fatto inutile la formazione che avevano ricevuto. Negli anni scorsi abbiamo sempre denunciato l’inadeguatezza delle reiterate assunzioni di lavoratori a tempo determinato ma non siamo mai stati ascoltati. Evidentemente si è preferito pensare alle contingenze del momento, con assunzioni temporanee finanche di candidati alle elezioni comunali nelle proprie liste e di parenti di candidati, anziché adottare una politica lungimirante che assicurasse longevità e stabilità alla macchina comunale. E oggi, dopo aver governato per 12 anni, si ha il coraggio di attribuire responsabilità a chi governa da pochi mesi. Questa amministrazione ha a cuore le sorti dei dipendenti e sta cercando di porre rimedio allo sfascio degli ultimi dieci anni. Con il tempo, sapremo porre rimedio alle criticità per garantire migliori condizioni lavorative al personale e rendere più efficace la macchina amministrativa”, conclude l’assessore Naglieri.

Annunci