Dall’on. Galantino un ordine del giorno per l’insegnamento della storia locale

«Oggi è un giorno importante per la scuola. Alla Camera dei Deputati, infatti, abbiamo votato la legge sull’insegnamento dell’educazione civica che è attivato come materia curriculare nelle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado con un monte ore annuale di 33 ore». Lo afferma Davide Galantino, parlamentare biscegliese del MoVimento 5 Stelle.

«Ho sostenuto questa legge portando il mio contributo con un importante ordine del giorno che impegna il governo a prevedere misure finalizzate ad introdurre, per legge, un monte ore minimo annuale dedicato all’insegnamento della storia locale nei programmi scolastici

«Allo stato attuale –continua Galantino– ogni scuola ha la possibilità di integrare in autonomia il proprio curricolo del 20% con ulteriori interventi per l’insegnamento. Con questo atto di indirizzo il governo si impegna ad inserire la storia locale come materia curriculare nelle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado già  dal prossimo anno oltre a valutare l’opportunità di redigere delle linee guida per l’adeguamento dei libri di testo scolastici, affinché i programmi di studio della scuola dell’obbligo vengano integrati».

Con l’approvazione definitiva della legge i comuni potranno promuovere ulteriori iniziative, in collaborazione con le scuole, per quanto attiene la conoscenza delle amministrazioni locali e dei loro organi, nonché della storia del territorio.

«L’Italia è un Paese ricco di conoscenze, di tradizioni, di storie che si tramandano da secoli; un patrimonio che non ci possiamo permettere di perdere.

Siamo il frutto della storia, dei costumi e delle tradizioni della nostra terra ed è per questo che ho chiesto di valorizzare la storia locale inserendola nei programmi scolastici, per far si che venga studiata ed apprezzata dagli studenti italiani.

È nostro dovere conoscere la storia, le nostre radici, se vogliamo essere cittadini consapevoli del domani!

Non posso che ringraziare lo storico biscegliese Luca De Ceglia, che mi sta seguendo in questo percorso, un percorso che abbiamo intrapreso mesi fa e che abbiamo deciso di portare avanti fino a quando non riusciremo a raggiungere questo piccolo grande obiettivo», conclude Galantino.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Angarano come Kennedy, foto di compleanno con stessa idea e stessa posa

Ieri, 5 maggio, il sindaco Angelantonio Angarano ha festeggiato il suo compleanno. Molti gli auguri formulati sul suo profilo Facebook, in particolare tra i commenti alla foto che lo stesso Sindaco aveva postato per ricordare l’evento. La foto ritraeva i suoi due figli che giocano sotto la scrivania della stanza di Palazzo di Città riservata […]

Immobili sgomberati, Spina ad Angarano: «Ci racconti la verità. Gli immobili sono liberi? Le famiglie sono state aiutate?»

«Esattamente un mese fa la stampa nazionale si occupò degli sgomberi degli abusivi di Bisceglie, con tanto di “selfie di Angarano” che si vantava del suo “pugno di ferro”. Dopo un mese, i cittadini si chiedono che fine abbiano fatto gli immobili sgomberati (se siano a tutt’oggi liberi o siano stati nuovamente occupati) e se […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: