“Casa dell’Università”, presentata l’iniziativa a sostegno del fabbisogno delle popolazioni africane

“Casa dell’Università”, presentata l’iniziativa a sostegno del fabbisogno delle popolazioni africane

4 Maggio 2019 0 Di ladiretta1993

Avviare iniziative di promozione sociale, umanitarie, assistenziali, culturali, e attività di utilità.

Sono gli obiettivi che si prefigge Raffaele Zito, Presidente e socio fondatore dell’ Associazione

“ Casa dell’ Università”, nata nel 2016, nella cui sede si e’ svolta una conferenza stampa

Sono diverse le missioni che l’ Associazione sta sostenendo dal 2018, con la collaborazione della Chiesa di Sant’ Adoeno di Bisceglie e con la Caritas, per risolvere le esigenze legate al territorio locale e quelle del progetto AFRICA “Costa d’Avorio” dell’ Associazione “IVOIRE UNION” con sede a Turi.

Grazie ad un accordo con lo studio legale civile e penale Iasevoli- Volpe, l’ Associazione assolve anche ad alcuni casi delicati, in ambito giuridico. L’obiettivo è quello di collaborare con altre Associazioni, per mettere insieme in campo tutte le forze, per il raggiungimento degli obiettivi a favore dei meno abbienti.

Grazie a questo progetto, sono stati avviati in Africa aiuti umanitari. La gente e’ predisposta ad aiutare. E” sufficiente coinvolgerla e informarla. Zito, ha presentato il programma che si svolgerà Sabato 4 maggio a Turi sul tema: “ Insieme per un Futuro Migliore”, organizzato dall’Associazione “ Casa dell’ Università” di Bisceglie e dall’Associazione “ APS IVOIRE UNION ETS ” di Turi, presieduta da Moussa Bamba. Quest’ ultima, presente alla conferenza, con alcuni soci, tra cui Ceman Diabate, ha spiegato come del progetto siano al corrente anche alcuni dirigenti scolastici del territorio locale, e ci sia la volontà di favorire scambi culturali, con l’ausilio di una sede nella quale si possano insegnare le lingue straniere.

In linea con questi obiettivi è il Dott. Arch. Pierpaolo Sinigaglia, Presidente Rotary Club Bisceglie, in quanto: “ Il Rotary Connette il Mondo” per questo condivide in pieno i principi dell’ Associazione, auspicando un accordo con Vittoria Sasso, assessore all’Istruzione, Sport e Politiche giovanili, perchè si individui una locazione adatta per queste attività.

La citta di Turi non e’ stata scelta a caso, e’ infatti la sede della “ IVOIRE UNION”, ha spiegato lo scenografo Mino Miale, socio responsabile su Turi – Club per l’ UNESCO di Bisceglie, cui cittadini sono sensibili all’ integrazione, data la presenza di molti immigrati, inoltre e’ la sede dell’ Associazione Turesi nel Mondo, che fa capo all’ A.I.M. Associazione per gli Italiani nel Mondo.

Sulla richiesta di fabbisogno di acqua in Africa, da parte di Moussa Bamba, e’ intervenuto il Commendatore Nicolantonio Logoluso, della Confraternita di Volontariato Internazionale Cavalieri Templari Cristiani “ Jacques de Molay”, Commenda di Bisceglie, che ha chiesto delucidazioni sui motivi che impediscono alle autorità di realizzare un pozzo artesiano. In alcuni villaggi sono stati realizzati, ha spiegato Zito, in altri le vicende politiche legate al territorio e alla corruzione, lo hanno impedito.

A Bisceglie invece, sono assenti servizi a favore di anziani soli e disabili, ha spiegato la dottoressa Maria Grazia Celestino, Medico Legale, presso il Policlinico di Bari. Solo grazie ad alcuni farmacisti, questi cittadini hanno ricevuto i medicinali in casa. Celestino, inoltre, sta sollecitando l’Amministrazione comunale affinché venga risolto questo problema e la rimodernazione di alcune strutture, che possano essere utilizzate come asili da figli di immigrati, con una somma irrisoria.

In Africa ci sono stati anche gli italiani, – ha asserito Vitoronzo Pastore, Presidente dell’ANCR, Associazione Nazionale Combattenti e Reduci, – per questo, alla collaborazione delle Associazioni, occorre implicare anche la politica, in quanto la concertazione, e’ il Progresso dell’ Umanità.

Per i Cristiani ed Ecclesiastici, e’ importante che venga risvegliato il senso di fraternità anche nelle differenze religiose, come afferma Papa Francesco, ha dichiarato Don Paolo Bassi, Parroco dell’ Abbazia Curata di Sant’Adoeno, – ringraziando il Presidente Zito per avergli portato a conoscenza queste opportunità in quanto e’ importante sapere, dove e a chi è rivolto il progetto.

La cantante Rachel Semenou, ha auspicato che in futuro ci siano più scambi culturali, magari anche attraverso un festival con danze e canti. Nel corso della conferenza, Zito ha ringraziato anche la poetessa Antonella Pagano, per avergli fatto conoscere le Associazioni Culturali presenti sul territorio.

La Presidente del Club per l’UNESCO, infine,  Pina Catino, ha spiegato che, in vista del 21 Settembre, Giornata Internazionale della Pace, saranno organizzate delle iniziative culturali per il decennale del Club per l’ UNESCO di Bisceglie, presso il Dolmen La Chianca, riconosciuto patrimonio e testimone di una cultura di Pace dall’UNESCO, il 19 Maggio del 2011.

Antonella Salerno

 

 

 

Annunci