Il mistero dello scarico acque a Salsello si infittisce

Oggi torniamo a scrivere dello scarico a mare, in zona Salsello.

In  queste ore, il Dirigente del settore Ambiente del Comune di Bisceglie ha risposto alla nota del consigliere e ex Sindaco Francesco Spina, scrivendo che la questione non è di propria competenza e ha rimesso la “patata bollente” nelle mani del Sindaco e del Dirigente Losapio.

Intanto, sembra che su quello scarico sia stata fatta solo la riparazione del tubo esterno, ma dalla autorità nessuna risposta viene rilasciata in merito alla sussistenza delle autorizzazioni, alla provenienza delle acque e alla qualità delle stesse. Mentre la stagione balneare, intanto, sta per decollare.

Ci siamo informati, e dal Testo Legislativo in materia apprendiamo che per scarico si intende «qualsiasi immissione effettuata esclusivamente tramite un sistema stabile di collettamento che collega senza soluzione di continuità il ciclo di produzione del refluo con il corpo recettore acque superficiali, sul suolo, nel sottosuolo e in rete fognaria, indipendentemente dalla loro natura inquinante, anche sottoposte a preventivo trattamento di depurazione». Essendo, dunque, questo un collettore che immette a mare delle acque, a noi non risulta che ci siano autorizzazioni rilasciate dal comune o da altre Autorità competenti fino a questo momento.

Attendiamo le risposte ufficiali da parte della massima autorità Sanitaria competente,  quale è il Sindaco.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bisceglie, Picchia moglie e figlio minorenne disabile: 52enne in carcere

Avrebbe picchiato per mesi moglie, figlia e figlio minorenne disabile, procurando loro lesioni tanto da costringerli a ricorrere in alcune occasioni alle cure in ospedale. I carabinieri hanno arrestato un 52enne di Bisceglie, finito in carcere per i reati di lesioni personali e maltrattamenti. Per molto tempo la donna avrebbe subito le violenze del marito senza […]

Sequestrate armi a suocero, 88enne di Bisceglie, ex gip arrestato a maggio

Un sequestro di armi è stato effettuato dai poliziotti della Squadra Mobile di Bari nei confronti di un 88enne di Bisceglie, suocero dell’ex gip di Bari Giuseppe De Benedictis, arrestato il 24 aprile per corruzione in atti giudiziari e il 13 maggio per detenzione di armi da guerra. Il sequestro è avvenuto nell’ambito di ulteriori […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: