“Una fiaba per parlare di allerta pedofilia”, Anna Caiati alla Fondazione DCL

“Una fiaba per parlare di allerta pedofilia”, Anna Caiati alla Fondazione DCL

20 Maggio 2019 0 Di ladiretta1993

Giovedì 23 maggio, nella Sala degli Specchi di Palazzo Tupputi, la scrittrice e psicoterapeuta tranese presenterà “Meglio così” in occasione dell’ultimo incontro della rassegna “Un Caffè al Centro d’Ascolto”. La dottoressa Caiati dialogherà con il criminologo clinico Giuseppe Galante e con la referente della Fondazione DCL Rosalia Gentile.

 

MEGLIO COSI’” (ed. Temperino Rosso) è il titolo della fiaba scritta da Anna Caiati per parlare di “allerta pedofilia” ai bambini. Dodici pagine illustrate a colori con quattro righe di scritto in cui l’autrice, attraverso il genere della fiaba, aiuta i genitori e gli insegnanti a parlare ai bambini del delicatissimo tema della pedofilia.

La fiaba sarà presentata giovedì 23 maggio alle 19.00, nella Sala degli Specchi di Palazzo Tupputi, in occasione di “Un Caffè al Centro d’Ascolto”, l’iniziativa di carattere culturale e sociale promossa dalla Fondazione DCL presieduta da Lucia Di Ceglie, con il patrocinio del Comune di Bisceglie.

Durante l’incontro sarà proiettata la fiaba. Al termine della proiezione l’autrice Anna Caiati dialogherà con Giuseppe Galante, criminologo clinico e dirigente della Segreteria Provinciale di Bari del sindacato di Polizia di Stato COISP, e con Rosalia Gentile, psicologa e psicoterapeuta della Fondazione DCL.

“Solo un bambino che non ha paura  perché sa quello che deve fare, può difendersi”.

È con queste parole che Anna Caiati termina la sua fiaba. La sua pluriennale esperienza professionale, a contatto con i più piccoli, ha fatto maturare nell’autrice l’idea che il più importante strumento di difesa di cui attrezzarli sia quello della consapevolezza. È fondamentale che sappiano che non tutti gli adulti sono buoni e questo messaggio lo si può far giungere meglio attraverso una fiaba con apposite illustrazioni.

L’incontro è riservato a giovani, adulti, insegnanti e genitori.

Mino Dell’Orco

Fondazione DCL

Annunci