Corretto conferimento dei rifiuti, proseguono serrati controlli. Altre multe in arrivo.

Corretto conferimento dei rifiuti, proseguono serrati controlli. Altre multe in arrivo.

24 Maggio 2019 0 Di ladiretta1993

Favorire, in prossimità del periodo estivo, un maggiore rispetto delle regole vigenti nel conferimento dei rifiuti. È l’obiettivo dell’ordinanza sindacale n. 97 del 23 maggio 2019 rivolta, con decorrenza immediata, a tutte le utenze domestiche.

Agli utenti che hanno in dotazione i mastelli si ordina di utilizzare solo ed esclusivamente quei contenitori per il conferimento, rispettando scrupolosamente le invariate modalità e tempistiche di servizio che stabiliscono, per ciascuna frazione merceologica, le condizioni di separazione, i giorni e gli orari di consegna. Nell’atto si rammenta inoltre che i mastelli devono essere collocati esclusivamente in prossimità dell’ingresso alla propria residenza.

Alle utenze servite da bidoni condominiali si ordina il corretto conferimento negli orari e nei giorni stabiliti dal calendario di raccolta della zona di appartenenza. I bidoni devono essere custoditi all’interno dell’area condominiale.

Ogni violazione comporterà l’applicazione di una sanzione pecuniaria, ai sensi dell’art. 7 bis del D.lgs. n. 267/2000, previo accertamento delle infrazioni. L’importo delle multe va dai 50 ai 200 euro per le utenze individuali e dai 25 ai 500 euro per le utenze condominiali.

L’ordinanza ribadisce inoltre che i rifiuti ingombranti, quelli di giardinaggio (sfalci, scarti di potature e simili) e gli indumenti dismessi devono essere conferiti ai centri di raccolta o prenotandone il ritiro a domicilio tramite il numero verde istituito dal gestore. L’atto sindacale sottolinea altresì che sono vietati l’abbandono, il deposito anche temporaneo, la dispersione e l’incendio di rifiuti di qualsiasi natura e in qualsiasi forma su suolo pubblico o privato o su area demaniale.

“La raccolta differenziata è un dovere civico e morale da cui non possiamo prescindere se davvero vogliamo lasciare un ambiente più pulito ai nostri figli”, ha sottolineato il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Differenziando si riducono nettamente i rifiuti che finiscono in discarica, favorendo il ciclo virtuoso del riciclo e del riuso. Conferire correttamente, inoltre, è una forma di rispetto verso la Comunità. Tutti dovremmo avere a cuore la pulizia della nostra Città. L’evidenza dei fatti però dimostra che non tutti abbiamo ancora la stessa sensibilità. È giusto quindi richiamare al rispetto delle regole, vigilando sui chi le infrange. A questo proposito continuano i controlli serrati da parte della Polizia Locale e di Ambiente 2.0”, ha aggiunto il primo cittadino di Bisceglie. “In meno di un mese sono state comminate oltre 200 multe condominiali nei quartieri Seminario e Sant’Andrea. Contestualmente stanno partendo anche attente verifiche su chi utilizza i mastelli. E proseguono i controlli mediante auto civetta sugli incivili che abbandonano rifiuti in strada. Siamo consapevoli, allo stesso tempo, che è necessario migliorare la qualità del servizio e per questo abbiamo apportato accorgimenti al capitolato che sarà utilizzato nell’imminente gara ponte di due anni”, ha concluso il sindaco Angarano.

Annunci