Raccolta sperimentale di rifiuti in zona di Sant’Andrea, “richiamiamo tutti al senso di responsabilità”

Si avvicina l’inizio del servizio sperimentale di raccolta rifiuti in una zona del quartiere Sant’Andrea, racchiuso nel quadrilatero tra via Padre Kolbe, via Dott. Giovanni La Notte, via Carrara Reddito e via Vecchia Corato. Dal 1° luglio, come già comunicato attraverso la stampa e l’affissione di avvisi in tutti i portoni interessati, gli utenti saranno chiamati ad utilizzare due mastelli, uno per la carta e uno per l’organico, una busta gialla per la plastica, una busta grigia per l’indifferenziato. Resterà operativo il bidone collettivo già in uso per il vetro.

Dal pomeriggio del 30 giugno alla mattina del 1° luglio gli operatori del servizio di igiene urbana ritireranno i bidoni condominiali. Agli utenti che non hanno ancora provveduto l’azienda Ambiente 2.0 raccomanda, pertanto, di ritirare il nuovo kit di raccolta presso il mercato della ciliegia di Via Padre Kolbe, dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12:30 e dalle ore 15:30 alle ore 17:30; il sabato dalle ore 9:30 alle ore 12:30.

Sia i mastelli che i sacchi dovranno essere posizionati all’ interno del condominio, in prossimità del portone di ingresso di ciascun fabbricato dalle ore 21 alle ore 24 (come da calendario allegato). Il ritiro da parte degli operatori del servizio di igiene urbana sarà effettuato dalle ore 6 del giorno successivo al posizionamento. I mastelli saranno provvisti di dispositivo di identificazione dell’utenza, che consentirà l’immediata individuazione degli autori dei conferimenti irregolari.

“Il sistema dei bidoni condominiali, a causa dell’inciviltà di qualcuno, non si sta dimostrando ottimale”, ha spiegato Angelo Consiglio, vicesindaco e assessore all’igiene del Comune di Bisceglie. “Rilevazioni effettuate sul campo hanno dimostrato che dai bidoni condominiali si è potuta registrare una percentuale di raccolta differenziata inferiore alla media cittadina. Abbiamo comminato centinaia di multe ma non basta. La sperimentazione è finalizzata quindi a responsabilizzare maggiormente tutti gli utenti ad un corretto conferimento, individuando e punendo chi non rispetta le regole. È necessaria un’immediata inversione di rotta. Per questo richiamiamo tutti al senso di responsabilità. Se la sperimentazione darà buoni risultati potremmo riproporre il modello in tutta la città, riducendo così l’uso dei mastelli da 5 a 2 in tutte le zone. La sperimentazione quindi è molto importante per comprendere l’efficacia del sistema. Considerato che la novità è rappresentata dall’introduzione di due mastelli, di cui uno per la carta e l’altro per l’organico, non cambierà molto rispetto al passato nelle abitudini. Ringraziamo tutti gli utenti per la collaborazione”, ha concluso il vicesindaco Consiglio.

Chiunque avesse bisogno di informazioni può contattare il numero verde di Ambiente 2.0, 800.032488

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Covid: Ricchiuti (Fdi), ‘obbligo green pass penalizza piccole imprese’

“Le ultime novità sul nuovo provvedimento al Green Pass recita che chi ne è sprovvisto deve essere sospeso ma non può essere licenziato. Una grande azienda se sospende un dipendente non ha grossi problemi sul piano della produttività stessa, ma una microimpresa con 2/4 dipendenti non può fare a meno di nessuno, neanche per un […]

De Toma: «Politiche Giovanili a Bisceglie poco sviluppate»

«Come Consigliere Regionale dei giovani, ho partecipato al progetto  “PUGLIA TI VORREI”, promosso dalla Regione Puglia. Qui,ho avuto l’opportunità di dialogare con l’assessore regionale Alessandro Delli Noci e con l’assessore del comune di Bari Paola Romano,per quanto riguarda le politiche giovanili Anche Bisceglie ha tanto da lavorare sotto il profilo delle politiche giovanili,nel corso di […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: