Salsello, interviene Baywatch: salvato uomo che stava annegando

Alle 18.45 di lunedì 19 agosto, Ester, giovane bagnina dell’Associazione Baywatch, è intervenuta per soccorrere un uomo in difficoltà nelle acque di Salsello.
Ester ha avvistato il bagnante che chiedeva aiuto a gran voce e si è tuffata per raggiungerlo. Accertate le difficoltà dell’uomo che non riusciva più a nuotare verso la riva, con l’ausilio del rescue can (lo strumento di salvataggio più conosciuto come baywatch), la bagnina ha riportato l’uomo sulla spiaggia.
Lo spiacevole episodio, nonostante un po’ di giustificata paura, si è risolto senza nessuna conseguenza per l’uomo. Tanti i complimenti per Ester dai numerosi bagnanti che hanno assistito al salvataggio.
“Continuiamo il nostro servizio in spiaggia per la sicurezza dei bagnanti – dichiara Mimmo Rubini, presidente dell’ASD Baywatch – Sono tante le attestazioni di stima per i nostri bagnini che ogni giorno garantiscono un presidio importante per la tranquillità dei cittadini che popolano le spiagge della nostra Bisceglie. E questo ci spinge a impegnarci sempre di più”.

One thought on “Salsello, interviene Baywatch: salvato uomo che stava annegando

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Vendevano mascherine cinesi senza indicazioni in italiano, nei guai due farmacie (una di Bisceglie)

Mille mascherine irregolari. È quanto hanno scoperto i carabinieri del Nas di Bari nell’ambito dei servizi sulla commercializzazione di dispositivi medici e di destinazione d’uso sanitario. Nel corso di controlli presso una farmacia di Bisceglie e un esercizio commerciale di Bari, gestito quest’ultimo da una cittadina di nazionalità cinese, i militari hanno constatato la presenza di migliaia […]

In Puglia cambiano le regole sulle registrazioni dei casi positivi Covid

“Con le nuove regole sulla gestione dei casi confermati covid introdotte dal Governo nazionale, i test antigenici rapidi effettuati in farmacia o nei laboratori privati della rete regionale SARS-CoV-2 e registrati sul sistema informativo regionale sono stati resi equivalenti ai tamponi molecolari, senza necessità di conferma ai fini della sorveglianza e della gestione dei casi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: