Green Card 2017, l’Assessore Consiglio a Spina: «Mente spudoratamente o ha la memoria corta»

“Evidentemente sulla green card qualcuno ha la memoria corta oppure mente spudoratamente. Il regolamento sulle incentivazioni per la raccolta differenziata, approvato dall’amministrazione Spina con delibera di consiglio comunale n. 101 del 29 settembre 2014, in caso di incapienza del fondo prevede che le premialità siano proporzionalmente ridotte (art. 19 ter, comma 4). E, purtroppo, l’amministrazione precedente non aveva stanziato neanche un euro per la Green Card del 2017, lasciando il fondo del tutto incapiente. Già a novembre dell’anno scorso abbiamo responsabilmente reperito e stanziato le risorse con una variazione di bilancio di 70mila euro, con i quali abbiamo saldato proporzionalmente le premialità 2017, evitando che i cittadini restassero a bocca asciutta. Per il 2018, inoltre, abbiamo già trovato la copertura economica”. Lo dichiara Angelo Consiglio, vicesindaco e assessore all’igiene del Comune di Bisceglie.

“Va però precisato che il sistema delle premialità attualmente in vigore fu approvato nel 2014, quando non c’era la raccolta porta a porta, quando le percentuali di raccolta differenziata erano gravemente insufficienti, aggirandosi intorno al 25-30% ed era necessaria un’incentivazione straordinaria dell’utenza”, puntualizza il vicesindaco Consiglio. “Le condizioni ora sono mutate radicalmente. La raccolta differenziata deve essere effettuata per legge e tutti i cittadini, al di fuori dei residenti nelle cosiddette case sparse, possono usufruire del servizio porta a porta. Il sistema delle premialità, quindi, necessità di aggiornamenti, atteso che, come concepito è superato e del tutto insostenibile economicamente. Ecco perché, evidentemente, per la green card 2017 non era stato previsto neanche un euro di copertura economica da chi ci ha preceduto, lasciando in eredità pesanti cambiali”, sottolinea il vicesindaco di Bisceglie.

“Vorrei ricordare, inoltre, che a fronte degli impegni per la green card 2017 e 2018, la Tari è rimasta sostanzialmente invariata e anzi, nella maggior parte dei casi, è diminuita di pochi euro, nonostante qualcuno avesse cercato di confondere la gente con false notizie su aumenti spropositati. Ora è il turno della campagna di bugie sulla green card, comprese le false illusioni di recupero crediti ingenerate persino da chi ricopre incarichi pubblici, in palese conflitto di interessi. Chi cerca di prendere in giro i cittadini per il proprio tornaconto personale tenga presente che la verità vince sempre ed è più forte delle calunnie”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Sbloccata impasse voto Presidenza della Repubblica, Galantino (Fdi): “Siamo soddisfatti per il risultato”

“Lanciando la candidatura di Guido Crosetto – fondatore di Fratelli d’Italia – Giorgia Meloni ha sbloccato l’impasse del Parlamento. Gli italiani sono stanchi di vedere i loro rappresentanti votare nomi come Rocco Siffredi o che si divertono a votarsi da soli pur di stare qualche ora sulle schermate TV, totalmente distanti dalle reali esigenze del […]

Elezioni Amministrative, “Bisceglie illuminata” al fianco di Vittorio Fata

Il consiglio direttivo di “Bisceglie Illuminata”, in vista delle prossime elezioni amministrative, all’unanimità ha affidato ad Alberto De Toma il mandato per proseguire l’interlocuzione già avviata con il circolo di Bisceglie del Partito Democratico ed il movimento civico “Un Sindaco per bene” al fine di partecipare alla costruzione di una coalizione larga condividendo l’indicazione del […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: