“Piscina comunale inaccessibile ai disabili”, la denuncia inascoltata di un cittadino

Ogni anno d’estate si ripropone il problema dell’accesso al mare per i disabili. Le amministrazioni che si sono succedute negli ultimi anni hanno cercato di risolvere il problema realizzando rampe e acquistando attrezzature per percorsi facilitati. Non sempre queste soluzioni sono efficaci, ma almeno qualcosa si muove.

Non si muove nulla invece alla piscina comunale, rimanendo inaccessibile ai diversamente abili sin dalla sua apertura al pubblico. Il problema è stato segnalato alle autorità competenti da Pietro De Toma in una lettera inviata circa un anno fa alle autorità competenti e che da allora non ha avuto alcun riscontro.

Il testo della lettera è riportato di seguito.

Il sottoscritto Cassanelli De Toma Pietro, ex funzionario del Comune di Bisceglie, invalido civile al 100% in quanto affetto da paresi spastica dx neonatale e portatore di protesi colonna vertebrale, protesi anca destra e protesi ginocchio destro, bisognevole di continue e soventi sedute di terapie di idrokinesi in acqua , premette e precisa quanto segue:

1)Lo scrivente ha preso atto e conoscenza del contratto di affidamento in concessione della piscina comunale alla società “Nicotel Wellness Bisceglie srl” con sede in Modugno alla via delle Violette 12 in persona del suo legale rappresentante sig. Vincenzo Colaninno, contratto redatto in Bisceglie presso il “Palazzo di Città” e sottoscritto in data 06/03/2009 repertorio n. 852 dal dirigente Utc arch. Losapio Giacomo e dal rappresentante legale della società appaltatrice della gestione piscina comunale, sig. Vincenzo Colaninno – convenzione n. 1030 di rep. del 18/05/2011 sottoscritta dall’arch. Losapio, dal sig. Colaninno e dal Segretario Generale.

2) Lo scrivente in data 17/01/2016 si recava presso la piscina comunale per chiedere informazioni e delucidazioni sul funzionamento della suddetta piscina e per fare la prenotazione per le sedute di idrokinesi terapia e constatava e verificava a detta del personale che la suddetta piscina era carente totale di strutture e sostegni (sollevatore, imbracatore, rampa d’accesso ai disabili, ecc.) previsti dalla normativa internazionale sull’abbattimento delle barriere architettoniche in favore dei disabili. Seduta stante telefonava e informava il Comandante della P.M, il quale ordinava una ispezione da far fare alla pattuglia di agenti della P.M., i quali si recavano immediatamente presso la piscina comunale e constatavano e redigevano un “verbale di constatazione” verificando, anche loro, carenza assoluta e totale di sostegni e strumentazione per facilitare l’ingresso in acqua ai disabili ledendo un diritto sacrosanto e riconosciuto a questi ultimi.

3) Lo scrivente alla data odierna “evidenzia ancora in maniera palese” la carenza assoluta e totale di lavori di adeguamento per facilitare l’ingresso in acqua ai disabili.

Pertanto in virtù di quanto premesso e precisato ai punti 1 2 e 3, lo scrivente con la presente istanza

CHIEDE

alla s.v ill.ma l’immediata ed urgente risoluzione del problema sopra menzionato ed esposto ai punti 1 2 e 3 ordinando l’immediata ed urgente costruzione di rampa d’accesso per disabili nella piscina comunale, e la predisposizione di un passamano, un sollevatore, un imbracatore e suppellettili vari per portatori di handicap.

Si rammenta altresì che persistendo tale situazione, lo scrivente, constatando ulteriore “ledere” di un direitto sacrosanto e riconosciuto ai disabili, si vedrà costretto adire l’autorità competente e la Procura del Tribunale di Trani per il riconoscimento, il rispetto e la tutela dei propri diritti. Il tutto entro 30 giorni.

Si resta in attesa di ricevere un vostro cortese e celere riscontro stante il dispositivo di legge n. 241/92 (Trasparenza degli atti amministrativi). Risposte da farsi entro 30 giorni.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il Lido “La Salata” apre le sue porte all’estate

Un inizio in grande stile. Una giornata che rappresenta il punto di partenza di una nuova, straordinaria avventura. Giovedì 17 giugno si terrà l’evento di apertura del Lido La Salata. A Bisceglie, una nuova, vivace e dinamica realtà che si pone l’obiettivo di contribuire alla valorizzazione del territorio. Un territorio già impreziosito dal riconoscimento della […]

Domenica la quarta Mostra scambio auto, moto e ricambi d’auto

Domenica, 20 giugno 2021, dalle ore 8 alle ore 13, si svolgerà la quarta mostra scambio auto, moto e ricambi d’auto in via della Comunità Europea, nei pressi del Bar New York, a Bisceglie. Per informazioni occorre telefonare al numero 392.1765175 (Sergio da Siena).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: