Scegli il negozio sotto casa, parte la campagna di sensibilizzazione di Confcommercio

Confcommercio Bisceglie promuove i negozi di vicinato e, lo fa in questi giorni con la prima campagna di comunicazione a sostegno dei piccoli negozi. Colorati manifesti che ritraggono vetrine di negozi nei vari settori, dall’alimentare, all’abbigliamento, gioielleria, ristorante, ortofrutta e casalinghi riportanti delle frasi che richiamano i valori dei negozi di vicinato.

“Il negozio sotto casa: mi conosce e mi rispetta, fa più bello il mio quartiere, da più valore al mio immobile, sa che non sono un numero ma una persona, illumina il mio quartiere e mi dà più sicurezza e aiuta bambini e anziani in caso di necessità.”

La pubblicità presente in tutti i negozi aderenti all’iniziativa, vuole esaltare la specificità del piccolo negozio, rispetto ai centri commerciali, che è “grande dentro” essendo “molto di più di un luogo dove fare acquisti”.

 

Molto più di un luogo dove fare acquisti. E’ il piccolo negozio, – spiega Leo Carriera Direttore di Confcommercio Bisceglie – quello che, se avvisi, chiude più tardi per aspettarti, quello dove c’è chi ti ascolta, ti conosce e indovina i tuoi gusti, quello dove fa piacere spendere del tempo e non soltanto dei soldi, quello che, da sempre, è un punto di riferimento anche ‘fisico’ nella geografia delle nostre città e dei nostri quartieri, grazie al quale la realtà circostante è meno estranea e più sicura. Questo il messaggio perché il piccolo negozio è un pezzo della nostra storia personale, una sorta di fotografia della nostra infanzia e, al contempo, una risorsa fondamentale per l’economia locale e nazionale”

 

L’intento è quello di ricordare e, là dove serve, far capire all’opinione pubblica, che la chiusura di un piccolo negozio non riguarda soltanto il singolo operatore, ma è una perdita per tutti, così come lo spegnersi di una vetrina o di un’insegna significa il lento spegnersi dei nostri quartieri e dei nostri centri storici.

 

“Il negozio di vicinato è un elemento tipico dei nostri contesti urbani e delle relazioni sociali,-conclude Carriera –  chi non si ferma volentieri a fare due chiacchiere dietro al bancone dei prodotti o mentre si attende il proprio turno? Il negozio di vicinato rappresenta, inoltre, una forma di imprenditorialità e di professionalità diffusa, che tutelare è nel primario interesse della Confcommercio”.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bonus acqua potabile: domande fino al 28 febbraio

Dal sito fiscomania.com. E’ stato confermato anche per il 2023, il bonus acqua potabile, volto diminuire il consumo di plastica: con questo credito d’imposta infatti viene sostenuta la spesa per acquistare sistemi di filtraggio o mineralizzazione, oppure di raffreddamento e addizione di anidride carbonica per l’acqua di casa. I fondi stanziati ammontano a 1,5 milioni di euro, rispetto […]

A Bisceglie arriva il primo nato nel nuovo reparto di Ostetricia

Prima nascita oggi nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Bisceglie inaugurato lo scorso 31 gennaio dopo i lavori di riqualificazione. Il piccolo di chiama Nathan ed è nato alle 12:11 di oggi. Pesa poco meno di 3,4 chili ed è lungo 50 centimetri. “Sua mamma Milena sta bene”, fa sapere […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: