Sindaco Angarano: «La vecchia politica vuole solo reimpossessarsi delle poltrone»

“Finalmente è chiaro a tutti l’unico obiettivo di alcuni consiglieri di opposizione: lo scioglimento del consiglio comunale. Ribadiamo a chiare lettere che non c’è rischio di scioglimento del consiglio perché la sentenza del Tar prevede la riadozione deli atti in consiglio comunale. L’unico effetto ottenuto con il ricorso è il rallentamento dell’attività amministrativa, che metterà a rischio, solo per fare degli esempi, le iniziative natalizie, le ulteriori premialità che avremmo potuto ottenere dalla Regione per il fitto casa, la disponibilità di maggiori somme pei contributi agli indigenti. È evidente che tutto questo ricade sui cittadini, penalizzati da chi mette il desiderio di riconquistare il potere davanti all’interesse pubblico e all’amore per la Città”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano, nella conferenza stampa che si è tenuta questa mattina in aula consiliare insieme al vice Sindaco Angelo Consiglio e ad assessori e consiglieri comunali di maggioranza.

Il Primo Cittadino poi ha parlato degli sviluppi della sentenza del Tar Puglia. “Nel merito il bilancio non è stato oggetto di critiche dei giudici amministrativi, dimostrazione del fatto che sia corretto. La vicenda fa riferimento a vizi procedurali”, ha spiegato il Sindaco Angarano. “Abbiamo già interpellato la Prefettura e comunicato loro la volontà di riadottare gli atti impugnati, condividendo un percorso. Stiamo valutando il ricorso al Consiglio di Stato per accertare la correttezza del nostro operato e perché crediamo siano state rispettate le prerogative dei consiglieri. Ma il primo obiettivo ora è riadottare gli atti per sbloccare la situazione e non penalizzare i cittadini”.

“A tutti coloro che, per ambizione personale o brama di reimpossessarsi delle poltrone, stanno tentando, con una pervicacia mai vista prima, di bloccare l’operato dell’amministrazione comunale con operazioni di mero ostruzionismo, la risposta è chiara: la nostra azione continuerà con determinazione, onestà e voglia di cambiamento. Quel cambiamento chiesto dai cittadini col voto popolare. Questo rigurgito di ‘vecchio’ che ancora caratterizza la politica biscegliese non fa altro che spingerci ad agire con maggiore determinazione e convinzione”, ha concluso il Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Scuola, Boccia: parole Valditara gravissime, no regionalizzazione della scuola e alzare tutti gli stipendi

“Sono gravissime le dichiarazioni del Ministro Valditara che, anziché affrontare problemi reali come la dispersione scolastica e il potenziamento della scuola, propone stipendi differenziati per i docenti, salvo poi, anche stavolta, rimangiarsi tutto dopo che la polemica è scoppiata. Le sue parole non mi stupiscono perché si legano naturalmente al tentativo di sempre del Presidente […]

Amministrative, altri cinque anni con Angarano: domenica la presentazione ufficiale della sua candidatura

Domenica 29 gennaio alle ore 11 al Politeama Italia, in via Montello 2, il Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano presenterà la sua ricandidatura, che vedrà come primo step quello delle primarie di coalizione fissate il prossimo 12 marzo. La Cittadinanza è invitata a partecipare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: