Cittadinanza onoraria a Liliana Segre anche a Bisceglie, lo richiede l’Anpi

Cittadinanza onoraria a Liliana Segre anche a Bisceglie, lo richiede l’Anpi

8 Dicembre 2019 0 Di ladiretta1993

Anche a Bisceglie c’è chi vuole assegnare la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, senatrice a vita della Repubblica Italiana e sopravvissuta ai campi di concentramento del periodo nazifascista. Una iniziativa intrapresa da molti Comuni italliani, tra cui il vicino Comune di Barletta. La sezione ANPI “Michele D’Addato” di Bisceglie, comunica che è stata consegnata e protocollata la richiesta di istanza per la concessione della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre, al sindaco dott. Angelantonio Angarano. Di seguito il testo:

La sezione ANPI “Michele D’Addato” di Bisceglie, promuove la richiesta di istanza per la concessione della cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre.

Il clima che stiamo respirando in questi ultimi mesi, in Italia, è per noi preoccupante.

Facendo propria la preoccupazione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in merito alla necessità di una scorta armata in difesa della senatrice a vita Liliana Segre, da diversi mesi denunciava atti di violenza verbale sui social in un crescendo sempre più preoccupante e pericoloso.

Oltre ad esprimere la nostra solidarietà, per quello che questa donna oggi rappresenta, l’ultima sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz,

R    I    C   H   I   E   D   E

la concessione della cittadinanza onoraria, affinché questo gesto faccia riflettere tutti coloro i quali vogliono riportate indietro le lancette della storia, in quella più nera e buia che il popolo italiano ha vissuto: il regime fascista e le leggi razziali.

All’appello della nostra sezione ANPI di Bisceglie hanno aderito le seguenti associazioni locali, che ringraziamo per la sensibilità e la solidarietà dimostrata nei confronti della senatrice Segre:

Punto Pace Pax Christi Bisceglie, E.P.A.S.S. Onlus, Ass. Don Pierino Arcieri “Servo per Amore” onlus, Sapere 2000 Angelo Ruggieri, Cineclub CANUDO, Arcigay BAT “Le mine vaganti”, Presidio Libera Bisceglie, Azione Cattolica cittadina, Caritas cittadina, MEIC diocesano, ETNIE a.p.s. onlus,  Ass. I Care, Coop. Sociale “Mi stai a cuore”, Gruppo “Impegno Solidale” di Democrazia e Solidarietà, Circolo dei Lettori – Presidio del Libro di Bisceglie, Amnesty International Bisceglie, AIDO sez. Bisceglie, Rotary Club di Bisceglie, FIDAPA. sez. di Bisceglie, Sodalizio Roma Intangibile.

Bisceglie, 07.12.2019

Il Presidente incaricato

   Antonello Rustico