Maltempo, ambulanti in crisi. Unipuglia: «Mercoledì hanno rischiato molto»

Ancora avverse condizioni meteo a causa del fortissimo vento ed ecco che altri mercati vanno persi. Da Noicattaro, con l’azione preventiva del Sindaco già dalla sera di martedì 4 febbraio 2020 con l’annuncio della soppressione del mercato del giorno dopo, fino a Palo del Colle passando per Acquaviva delle Fonti, Putignano, Bitritto e così fino a Gallipoli. Un’altra giornata da dimenticare che riporta di grandissima attualità il tema che le due Associazioni di Categoria CasAmbulanti e UniPuglia stanno portando su tutti i tavoli, anche quelli ministeriali.

Anche in questa circostanza è stata efficientissima l’Unita di Crisi dei Mercati allestita presso la sede CasAmbulanti, ad Andria in via Piave, 63. Proprio il responsabile dell’Unità di Crisi, che per la giornata di mercoledì 5 febbraio 2020 è rimasta aperta fino alle ore 24,00, Savino Montaruli, ha dichiarato: “anche mercoledì 5 febbraio gli ambulanti hanno rischiato moltissimo a causa del vento fortissimo che ha generato l’ennesima allerta meteo. Intanto rassicuro gli Ambulanti che tutti i mercati persi a causa delle intemperie saranno recuperati avendo già inoltrato le istanze ai comuni interessati così come devo ringraziare tutti i collaboratori che stanno dando enorme contributo volontaristico al funzionamento della nostra Unità di Crisi dei Mercati allestita nella città di Andria. Con questa ennesima allerta meteo si pone ancor più forte la nostra richiesta di riconoscimento di Categoria Disagiata per gli Ambulanti che operano in un contesto lavorativo di svantaggio. Altre forme di riconoscimento dell’ultim’ora sono propagandistiche ed insostenibili quindi rischiano di far saltare il nostro progetto che invece e sostenibile e condiviso. Recentemente, dopo l’incontro con il Viceministro dell’Economia e delle Finanze Antonio Misiani, con la collega Alessia Salmoni, responsabile Uiltucs per il Commercio sulle aree pubbliche del Lazio, ho incontrato al Mi.S.E., a Roma, il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Alessia Morani e dirigenti del Ministero, tornando a ribadire la necessità di tale riconoscimento che diventa essenziale per una Categoria che sta perdendo risorse economiche e vive una condizione di estrema pressione psicologica. Anche al termine di questo importantissimo, ennesimo incontro ministeriale i referenti istituzionali hanno compreso le nostre ragioni ed il percorso è ormai tracciato. L’unico auspicio è che improvvisatori che in decenni mai si sono interessati della Categoria, pur beneficiando di prebende pubbliche nel nome di tale rappresentanza, non facciano saltare questi Tavoli aperti e restino al proprio posto, esattamente dove sono stati finora senza mai muovere un solo dito per il riconoscimento di questo Status.” – ha concluso Montaruli.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Torna il Premio di Solidarietà don Pierino Arcieri, al via le segnalazioni per la seconda edizione

Al via le segnalazioni per la seconda edizione del Premio di Solidarietà don Pierino Arcieri, riconoscimento pensato da Epass e Associazione “Don Pierino Arcieri, Servo per Amore” per ringraziare i “buoni samaritani di oggi”. Fino a domenica 11 settembre, cittadini, associazioni e istituzioni possono segnalare persone che si sono distinte in episodi di generosità, volontariato, […]

Caldo, in Puglia temperature in ulteriore aumento per giovedì e venerdì

 Nelle prossime 48 ore in Puglia è previsto un “incremento delle temperature” con “valori da elevati a localmente molto elevati sulle zone interne e pianeggianti della nostra regione”. Lo comunica la Protezione civile pugliese che “invita la popolazione a seguire i consigli generali dettati dal Ministero della Salute”, come: evitare di esporsi “al caldo e al […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: