Napoletano (Il Faro-Pci): Angarano ha messo in quarantena anche il Consiglio Comunale

Napoletano (Il Faro-Pci): Angarano ha messo in quarantena anche il Consiglio Comunale

24 Marzo 2020 0 Di ladiretta1993

«Mi ero proposto di non polemizzare con questa Amministrazione comunale sui generis, in ordine alle misure da adottare per fronteggiare questa grave crisi da Covid-19 e per fare applicare i decreti nazionali.
E non intendo farlo neppure ora, pur in presenza di situazioni che avrebbero richiesto interventi più decisi da parte del sindaco.
Penso, infatti, che, almeno di fronte ad una situazione di una gravità senza precedenti, sia fondamentale dare l’immagine di una classe dirigente consapevole e responsabile, al di là dei ruoli politici ed istituzionali diversi.
In questi momenti, bisognerebbe dimostrare più di prima di avere un attaccamento alle Istituzioni.
Ma come, la Città è in ansia e segue con angoscia il quotidiano bollettino della Protezione Civile, mentre Angarano non sente il bisogno ed il dovere di PROMUOVERE LA CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE!
Per rivolgersi direttamente ai cittadini nel luogo istituzionalmente preposto, per dire quello che ha fatto e quello che intende fare, oltre che per ascoltare le domande e le proposte dei consiglieri, di maggioranza e di opposizione, ovvero dei rappresentanti dei cittadini.
A livello nazionale, le opposizioni di destra hanno giustamente chiesto ed ottenuto che il Presidente Conte riferisca nelle aule parlamentari, mentre a Bisceglie la maggioranza, sempre di destra, ignora i comportamenti istituzionalmente corretti.
I cittadini, tra l’altro, sono molto preoccupati dopo i recenti contagi che hanno interessato la Casa della Divina Provvidenza, che potrebbero potenzialmente allargarsi.
Quanti sono i contagi a Bisceglie?
Ci si aspettava dal sindaco un intervento più incisivo, che mi auguro intervenga nelle prossime ore, piuttosto che comunicati di grande ovvietà.
O dobbiamo pensare che le norme e gli obblighi tornino a fermarsi fuori dei cancelli della CDP?
Mi auguro, infine, che il sindaco, almeno su una grave questione di sanità pubblica (egli è la massima autorità sanitaria cittadina!), pur nel coordinamento prefettizio, mostri quella risolutezza che finora gli è mancata in tutti gli altri campi della vita cittadina».

Lo scrive il consigliere comunale Franco Napoletano (Il Faro-Pci) sul suo profilo social.

Annunci