Covid-19, Boccia lascia intendere tempi lunghi: “Presto per decidere cosa e quando riaprire”

“Oggi è ancora presto per dare indicazioni su quali attività si potranno riaprire e soprattutto con quali tempistiche; il comitato tecnico scientifico farà valutazioni rigorose ed elaborerà delle linee guida con il ministero della Salute su come fare e a quali condizioni, così come è stato fatto sulle chiusure”. E’ quanto spiega a ‘Centocittà’ su Radio Uno Rai il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia.

“Poi, la politica confrontandosi potrà graduare tempi e modalità successive per ambiti e categorie – aggiunge Boccia – ma le valutazioni devono essere rigorosamente scientifiche sulla base dei risultati faticosi ma fondamentali per la salute di tutti che stiamo raggiungendo con il sacrificio di tutti gli italiani. Oggi non possiamo abbassare la guardia e dobbiamo continuare a lavorare sull’aumento dei posti di terapia intensiva negli ospedali e sulla massima diffusione da parte dello Stato di mezzi e personale in sostegno alle organizzazioni regionali sanitarie”.

Dall’inizio dell’emergenza coronavirus, ricorda il ministro, “i posti di terapia intensiva sono quasi raddoppiati; l’obiettivo ora può essere, per quando andremo a regime, triplicarli in alcune Regioni e poi in tutto il Paese. Su questo, c’è un lavoro congiunto straordinario e quotidiano tra la Protezione Civile guidata da Borrelli e il commissario Arcuri”.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

La scuola “Dino Abbascià” chiusa, abbandonata e vandalizzata. «Angarano disattento nei confronti dei beni pubblici»

«La scuola “Dino Abbascià” è stata realizzata e inaugurata dalla mia amministrazione nel 2016, nel contesto di un piano di riqualificazione e valorizzazione del centro storico e delle sue tipiche piazzette (come quella che ospita la stessa scuola Dino Abbascià). Da ben 5 anni, da quando si è insediata l’amministrazione Angarano-Silvestris, questa scuola è chiusa, […]

Altro finanziamento per potenziare ulteriormente la spiaggia attrezzata anche per persone con disabilità

Il Comune di Bisceglie ha ricevuto un ulteriore finanziamento regionale di 20.000 euro per continuare a potenziare la spiaggia libera attrezzata anche per persone con disabilità al Cagnolo. L’intervento è volto al miglioramento della qualità delle dotazioni della piattaforma attrezzata già esistente e ad assicurare adeguati livelli di accessibilità, fruibilità e sicurezza, anche in altre […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: