Arrivano i pos al Comune: canone di 1800 euro all’anno, più costi per transazione

La Ripartizione Finanziaria del Comune di Bisceglie ha provvenuto a sottoscrivere con l’Ufficio Postale sei abbonamenti per dotare alcuni uffici di pos.

Il servizio ha carattere sperimentale e temporaneo utile a verificare l’utilizzo di questo nuovo strumento per agevolare i rapporti con il cittadino.  L’attivazione del nuovo servizio non produce un aggravio di costi verso il cittadino, ma verso quelle del Comune che dovrà sborsare circa 1800 euro all’anno di canone oltre costi per ogni transazione pari a € 0,43 oltre IVA per carta di credito di poste (valore minimo) e € 1,85 oltre IVA per carte di credito aziendali (valore massimo).

Due pos saranno installati presso l’Ufficio Anagrafe, uno ciascuno presso la Polizia Municipale, l’Ufficio Economato, l’Ufficio Trasporti, Topas, ICP e Affissioni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inaugurazione della nuova sala di rianimazione all’Ospedale di Bisceglie

Domani, giovedì 9 dicembre alle ore 10 all’ospedale Vittorio Emanuele II di Bisceglie si terrà l’inaugurazione della nuova sala della unità operativa di Rianimazione. Saranno presenti Alessandro Delle Donne (Commissario straordinario Asl Bt), Vito Campanile (Direttore Sanitario Asl Bt), Giuseppe Nuzzolese (Direttore Amministrativo Asl Bt), Andrea Sinigaglia (Direttore Sanitario Ospedale Bisceglie), Maria Antonietta Paccione (Direttrice […]

Bisceglie, la “morte” di una città in una foto

Io penso, senza che io possa essere smentito, che il cimitero della nostra città, sia più illuminato della nostra villa comunale. Nel viale principale della villa comunale della nostra città, l’illuminazione va Rinforzata perché risulta essere insufficiente. Inoltre essendo i faretti installati per terra, alcuni di questi sono coperti dalla vegetazione, ed altri che non […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: