“Spighe Verdi” a 46 Comuni rurali (+4) ‘sostenibili’: c’è anche Bisceglie

Le Bandiere Blu sono il riconoscimento per le località costiere italiane in fatto di tutela dell’ambiente, e le Spighe Verdi lo sono per i Comuni rurali italiani. Quest’anno sono 46 i Comuni rurali che da nord a sud dell’Italia si fregiano dello speciale riconoscimento, 4 in più rispetto al 2019, attribuito da FEE Italia – Foundation for Environmental Education e da Confagricoltura, con annuncio questa mattina in conferenza telematica con i sindaci dei centri vincitori. “Spighe Verdi” e’ un programma FEE, pensato per guidare i Comuni rurali, passo dopo passo, a scegliere strategie di gestione del territorio in un percorso virtuoso che giovi all’ambiente e alla qualità della vita dell’intera comunità.

Le “Spighe Verdi” 2020 sono state assegnate in 13 regioni. Le regioni con il maggior numero di riconoscimenti sono Marche e Toscana, con 6 località. Per le Marche: Esanatoglia, Grottammare, Matelica, Mondolfo, Montecassiano e Numana; per la Toscana: Castellina in Chianti, Massa Marittima, Castiglione della Pescaia, Castagneto Carducci, Fiesole e Bibbona. Con 5 localita’ seguono la Campania con Agropoli, Ascea, Massa Lubrense, Positano, Pisciotta; il Lazio con Canale Monterano, Gaeta, Pontinia, Rivodutri, Roccagorga; il Piemonte con Monforte d’Alba, Pralormo, Santo Stefano Belbo, Canelli e Volpedo; la Puglia con Andria, Bisceglie, Castellaneta, Carovigno, Ostuni. Vantano tre localita’ l’Abruzzo (Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Tortoreto), la Calabria (Santa Maria del Cedro, Sellia, Trebisacce) e il Veneto (Caorle, Montagnana, Porto Tolle), mentre per l’Umbria ricevono il riconoscimento Montefalco e Todi. Vi e’ un Comune rurale Spiga Verde in Liguria (Lavagna), in Lombardia (Sant’Alessio con Vialone) e in Sicilia (Ragusa).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Il 19 febbraio ritorna il Festival di San Pietro

Ritorna a grande richiesta il Festival di San Pietro, gara canora, di cabaret e di simpatia. Sono aperte le iscrizioni. Per info e iscrizioni rivolgersi nell’ufficio parrocchiale o al Laboratorio teatrale parrocchiale!

Il 10 febbraio Bisceglie ricorda Antonio Papagni, vittima delle Foibe

Venerdì 10 febbraio, Giornata del Ricordo in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano – dalmata, delle vicende del confine orientale, Bisceglie onorerà la memoria di Antonio Papagni, Cittadino biscegliese che fu vittima nelle foibe del Carso, probabilmente gettato nella foiba dell’Abisso di Plutone di Basovizza (Trieste). La cerimonia organizzata dall’Amministrazione Comunale si terrà alle […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: