Emiliano-Fitto, per sondaggi battaglia all’ultimo voto

Emiliano-Fitto, per sondaggi battaglia all’ultimo voto

2 Settembre 2020 0 Di ladiretta1993

La partita delle prossime regionali in Puglia appare molto aperta, almeno stando ai sondaggi che si sono susseguiti nelle ultime settimana, vedendo prevalere ora l’uno ora l’altro dei due maggiori pretendenti alla presidenza della Regione. L’ultimo sondaggio pubblicato stamani dal Corriere della Sera e’ stato illustrato da Nando Pagnoncelli di Ipsos e vede il candidato di centrodestra Raffaele Fitto con il 41% in leggero vantaggio sul governatore uscente Michele Emiliano forte di un 39,4%. Sia pure a distanza segue la candidata presidente del M5s Antonella Laricchia che può vantare un 15,6% mentre appaiono decisamente più distanti sia il candidato di Italia Viva, Azione e +Europa Ivan Scalfarotto fermo all’1,6% e tutti gli altri che non superano l’1%.

Per quanto riguarda i partiti, stando sempre al sondaggio pubblicato dal Corriere, Pd 18% e Lega 17,5% sembrano contendersi il primo posto ma i l M5s con il 17% non e’ certo lontano, un po’ più indietro Fratelli d’Italia 12,9% e Forza Italia 7,5%. Si tratta comunque di previsioni che fanno anche i conti con una realtà molto articolata di liste, sempre secondo il sondaggio di Pagnoncelli tutte le liste a sostegno di Emiliano dovrebbero ottenere il 38,4% , un 1% in meno rispetto ai voti del presidente uscente che più volte ha sollecitato il voto disgiunto soprattutto da parte degli elettori dei Cinquestelle per battere la destra. Del resto sempre secondo il sondaggio la lista M5s otterrebbe quasi un paio di punti in più rispetto a quelli accreditati alla Laricchia mentre le liste a sostegno di Fitto otterrebbero il 42,4%. A rendere ancor più complicata qualsiasi analisi va detto che l’affluenza alle urne in Puglia per le Regionali e’ stimata intorno al 55% e che gli indecisi sono valutati intorno al 15,5%. Intanto proseguono a ritmo serrato gli appuntamenti di tutti i candidati e anche i leader nazionali non fanno mancare il loro appoggio e dopo il fine settimana scorso con una serie di iniziative di Giorgia Meloni e Matteo Salvini per il prossimo e’ atteso l’arrivo del ministro degli Esteri Luigi Di Maio.