Arrestato spacciatore di 24 anni, in casa aveva 4 chili e mezzo di droga

Nascondeva in casa quattro chili e mezzo di droga già suddivisa in dosi e pronta per la vendita. Per questo i carabinieri di Bisceglie hanno arrestato uno spacciatore 24enne, tradito del forte odore che fuoriusciva dalla porta semichiusa della sua abitazione nel centro storico.

I militari, durante un servizio di controllo anti-droga della zona di piazza Castello, nella città vecchia “dove maggiore è lo smercio di sostanze stupefacenti – spiegano – e dove, talvolta, viene riscontrata addirittura la presenza di un sistema di sentinelle che avvertono della presenza di forze dell’ordine”, hanno perquisito la casa del 24enne sorprendendolo mentre controllava il contenuto di uno degli involucri con la droga. Sono stati sequestrati complessivamente 4,5 chili di stupefacente di vario genere, prevalentemente marijuana (suddivisa in quasi 500 dosi), quasi un chilogrammo di hashish (confezionata in 9 panetti) e pochi grammi di cocaina (già ripartita in involucri pronta per lo spaccio). Trovati anche due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento della droga e più di duemila euro in contanti presumibilmente provento dell’attività illecita.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Covid: in Puglia 1659 nuovi casi e 34 decessi

Oggi in Puglia, su 9.820 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus, sono stati registrati 1.659 casi positivi: 577 in provincia di Bari, 96 in provincia di Brindisi, 176 nella provincia Bat, 567 in provincia di Foggia, 78 in provincia di Lecce, 159 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione, un caso di provincia di residenza […]

Puglia. Regionali, “Italia in Comune” deposita il ricorso al Tar

La segreteria regionale di Italia in comune PUGLIA ha depositato il ricorso al Tar per l’annullamento e la riforma della attribuzione dei seggi dopo le elezioni regionali dello scorso settembre. I candidati consiglieri Rosario Cusmai, Francesco Crudele, Piero Bitetti e Paolo Pellegrino in una nota evidenziano che “i nostri 67mila voti sono senza rappresentanti” e […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: