Guerra legale per i lavori al cimitero, il Consiglio di Stato dice no alla richiesta della Coop Tre Fiammelle

Continua la battaglia legale sull’appalto dei lavori di ampliamento del cimitero comunale. La Coop Tre Fiammelle, la ditta capofila della Rti inizialmente vincitrice della gara e poi esclusa per alcune irregolarità ravvisate nella documentazione presentata, ha già perso il ricorso al Tar dove aveva impugnato la determina dirigenziale che stabiliva l’esclusione e l’assegnazione dell’appalto ad altra ditta.

La Tre Fiammelle ha dunque fatto appello presso il Consiglio di Stato. Da Palazzo Spada di Roma è però arrivato il diniego alla richiesta di sospensione della sentenza del Tar.

Con una ordinanza, la Sezione Quinta ha «considerato che nella valutazione comparativa degli interessi in relazione alle rispettive esigenze cautelari, appare prevalente l’interesse prospettato dall’amministrazione ai fini di un celere affidamento, stante l’urgenza dello stesso».

Il Consiglio di Stato dunque deciderà nel merito nei prossimi mesi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bonus acqua potabile: domande fino al 28 febbraio

Dal sito fiscomania.com. E’ stato confermato anche per il 2023, il bonus acqua potabile, volto diminuire il consumo di plastica: con questo credito d’imposta infatti viene sostenuta la spesa per acquistare sistemi di filtraggio o mineralizzazione, oppure di raffreddamento e addizione di anidride carbonica per l’acqua di casa. I fondi stanziati ammontano a 1,5 milioni di euro, rispetto […]

A Bisceglie arriva il primo nato nel nuovo reparto di Ostetricia

Prima nascita oggi nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Bisceglie inaugurato lo scorso 31 gennaio dopo i lavori di riqualificazione. Il piccolo di chiama Nathan ed è nato alle 12:11 di oggi. Pesa poco meno di 3,4 chili ed è lungo 50 centimetri. “Sua mamma Milena sta bene”, fa sapere […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: