Covid: in Puglia 65 posti letto riservati alle partorienti

Sono i 65 posti letto Covid dedicati, in Puglia, alle donne in procinto di partorire che dovessero risultare positive prima del travaglio. La Giunta Emiliano oggi ha approvato il “Protocollo operativo Covid per l’evento nascita” aggiornando le procedure del percorso nascita, anche sulla base dell’esperienza maturata nel corso della gestione della pandemia da Covid 19. La raccomandazione è di concentrare tutte le donne con confermata positività negli ospedali Hub regionali e negli ospedali Covid. “E’ auspicabile – si legge nel protocollo – che le donne in procinto di partorire in condizioni cliniche instabili, vengano indirizzate negli Hub piu’ vicini, tenendo conto della organizzazione della rete assistenziale e delle disponibilità di posti di isolamento e rianimazione, che possono mutare nel corso dell’epidemia. Gli ospedali Hub sono dieci, sono 9 invece i posti letto dedicati Covid nella terapia intensiva neonatale in tutta la regione. “Le informazioni fino a ora raccolte – spiegano dalla Regione Puglia – mostrano che nelle donne in gravidanza l’evoluzione dell’infezione e’ generalmente lieve-moderata, così come anche per neonati e bambini l’evoluzione della malattia sembra benigna. Nonostante questo però è stato deciso essere più conveniente un approccio prudenziale”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Associazione Nazionale Bande da Giro, la delegazione del Presidente Grillo incontra la Conferenza Episcopale Pugliese

Giovedi 25 febbraio una delegazione pugliese dell’Associazione Nazionale Bande da Giro, guidata dal suo Presidente, è stata ricevuta presso l’Episcopio di Otranto da Sua Eccellenza Mons. Donato Negro, Presidente della Conferenza Episcopale Pugliese, da S.E. Mons. Luigi Renna e da S.E. Mons. Vito Angiuli. Nell’incontro, svoltosi in un clima sereno e cordiale, i vescovi hanno […]

Covid: restrizioni anche a Pasqua, il nuovo Dpcm. Ecco cosa si può e non si può fare fino al 7 aprile

Si attende il nuovo Dpcm, quello che scatterà il 6 marzo e dovrebbe essere valido per un mese imponendo cosi’ divieti e restrizioni anche per Pasqua e Pasquetta, le seconde dell’era Covid. Queste dovrebbero essere le restrizioni contenute. VIAGGI VIETATI, STOP SPOSTAMENTI TRA LE REGIONI Il divieto di spostamento tra le Regioni è valido fino […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: