Covid: in Puglia cala curva, record di guariti

La curva epidemiologica è in fase calante in Puglia, per la terza settimana consecutiva, infatti, si riduce l’aumento dei nuovi casi di contagio Covid, passando dal 5,7% al 4,8% stando al monitoraggio della fondazione Gimbe svolto dal 3 al 9 febbraio. Ma oggi sono tornati a salire i nuovi casi positivi: su 10.372 test sono stati registrati 1.248 contagi, con un tasso di positività del 12,03%, rispetto al 10,1% di ieri. I decessi sono 33, contro i 25 di ieri. I nuovi infetti sono così distribuiti: 431 in provincia di Bari, 157 in provincia di Brindisi, 58 nella provincia Bat, 216 in provincia di Foggia, 72 in provincia di Lecce, 304 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione, 5 provincia di residenza non nota. I 33 decessi: 13 in provincia di Bari, 9 in provincia Bat, 3 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto; in totale sono 3.521. I casi attualmente positivi sono 44.178 (-2.928 rispetto a ieri). C’è stata, però, anche una impennata dei guariti, mai verificatasi in precedenza in queste proporzioni: 4.143 in 24 ore.

Il numero dei pazienti ricoverati è 1.650, a fronte dei 1.655 di ieri. Torna a salire sopra la soglia critica l’occupazione dei posti letto di medicina Covid: stando all’ultimo aggiornamento della rilevazione di Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, al 10 febbraio il 42% dei posti in “area non critica” (pneumologia, malattie infettive) è occupato da pazienti positivi al coronavirus, due punti percentuali oltre il limite del 40% fissato dal ministero della Salute. E’, invece, sotto la “soglia critica” del 30% l’occupazione dei posti nei reparti di terapia Intensiva: attualmente risulta essere pari al 29%. Da oggi alle 14, gli over 80enni possono prenotare il proprio vaccino anti Covid, ma l’apertura delle agende ha incontrato difficoltà tecniche: sul sito web Puglia Salute, alle 16, non era ancora attiva la sezione e provando a contattare i Cup telefonicamente le linee risultavano sempre occupate oppure le chiamate restavano senza risposta. Sono 136 i punti vaccinali che dal 22 febbraio saranno attivi per le vaccinazioni anti Covid, ma la Regione Puglia ha ordinato alle Asl che “l’offerta sia progressivamente estesa in tutti gli altri Comuni”. “Il completamento della rete dei punti vaccinali in tutti i Comuni della Puglia dovrà avvenire entro il 28 febbraio”: è quanto si legge nelle “Disposizioni di avvio della vaccinazione over 80”, documento firmato dall’assessore alla Sanità Pierluigi Lopalco e dal direttore del Dipartimento Salute, Vito Montanaro. “Le attività di vaccinazione dovranno essere garantite – è scritto – a partire dal 22 febbraio, in tutti i punti vaccinali, assicurando la più ampia fascia oraria possibile in ragione delle risorse umane e delle caratteristiche di ciascuna sede”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Crisi, il 10 marzo a Roma sciopero nazionale delle Partite Iva

“L’Italia è il paese europeo con il più alto numero di Partite Iva, ben 4,6 milioni di lavoratori autonomi che lo Stato italiano ha da sempre vessato con tasse inique, utilizzandole come bancomat per sanare le falle delle spese folli dovute alla burocrazia. Una situazione aggravata dall’emergenza sanitaria, con milioni di lavoratori e imprese che […]

Dalla Regione soldi per infrastrutture turistiche, finanziato anche il progetto presentato dal Comune di Bisceglie

Altri 49 Comuni pugliesi, tra cui Bisceglie, potranno vedere finanziati interventi per le attività di promozione e di infrastrutturazione turistica grazie ai 55 milioni di euro approvati nella giornata di ieri dalla Giunta regionale. La variazione di bilancio è stata concertata tra l’assessore regionale alla Cultura e Turismo, Massimo Bray, e il vicepresidente e assessore […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: