Spina: «Angarano toglie le nuove case della zona Ospedale alle famiglie bisognose»

«Angarano toglie le case nuove della zona “Ospedale”, realizzate dall’amministrazione Spina, alle fasce indigenti e le da’ a cittadini benestanti residenti in altre città. Le fasce sociali più deboli “ghettizzate” nel centro storico (peraltro ancora oggi senza acqua luce e gas)? La mia amministrazione decise di fare un’unica graduatoria per assegnare le case comunali e di Erp. Nel centro storico si propose di assegnare alcune case a cittadini che lavorassero nelle forze dell’ordine. Angarano oggi ribalta la decisione, ponendo addirittura un limite minimo di reddito per coloro che devono partecipare al bando (élite) di via degli Aragonesi e riservando la metà di quegli alloggi a cittadini non biscegliesi. Scelta irresponsabile che avrà questi effetti: 1) si creerà una zona élite di seria A per le case della zona ospedale e di seria B per il centro storico; 2) in piena emergenza abitativa, verranno tolte ai biscegliesi ben 6 case comunali che l’amministrazione Spina aveva realizzato a costo 0 per le casse comunali e concesse a residenti delle altre città; 3) viene “ghettizzato” il centro storico con rappresentanti delle forze dell’ordine che non potranno abitare nel centro storico come invece aveva previsto l’amministrazione Spina e con il borgo antico che viene scelto come quartiere popolare. Insomma, ingiustizia sociale e eliminazione delle politiche di promozione turistica e culturale: Angarano getta la sua maschera e si accanisce contro la promozione culturale del centro storico e contro le fasce sociali più fragili!! La giunta Angarano ritiri subito questo bando vergognoso!».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina in una nota.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Estate Biscegliese, le precisazioni dell’ass. Bianco: «Abbiamo preferito sostenere le realtà locali»

“Noi ci rendiamo conto che i metodi siano ben diversi rispetto al passato ma non è una buona ragione per polemizzare e mistificare la realtà. Prima si spendevano decine di migliaia di euro per singoli eventi che non sempre portavano valore aggiunto alla Città. Ora si usa un metodo trasparente e concertativo che, al netto […]

Green Pass, Lopalco: Si sta abusando della parola “libertà”

“Da quando il Governo ha sacrosantamente sancito l’uso del cosiddetto green pass per evitare chiusure generalizzate a fronte della ripresa della circolazione virale, la parola più bella che conosciamo, la parola libertà, è stata più che mai vittima di abuso”. Lo dice l’assessore pugliese alla Sanità, Pier Luigi Lopalco commentando l’introduzione del Green pass in […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: