Anche i Testimoni di Geova commemorano la morte di Gesù Cristo

Questa settimana, i Testimoni di Geova delle Congregazioni di Bisceglie si stanno preparando all’avvenimento più importante per questa confessione religiosa: la Commemorazione della morte di Gesù, vista attraverso la rilettura dell’ultima cena riportata nei Vangeli, per capirne il significato e l’importanza per chiunque si definisca seguace di Cristo.
Per questa celebrazione, obbedienti al comando di Gesù: “Continuate a far questo in ricordo di me” (Vangelo di Luca 22: 19), nella stessa sera del 14 nisan secondo il calendario ebraico in uso ai giorni di Gesù e quest’anno corrispondente al nostro 27 marzo, alle ore 19,00, si collegheranno in videoconferenza per seguire l’evento in totale sicurezza ed osservanza delle attuali norme anti covid.
Si prevedono circa 900 famiglie collegate da Bisceglie, 3500 nella Bat, 500mila in tutta Italia.
Tutti coloro che siano interessati a seguire l’evento sono beneaccetti. Può rivolgersi ad un testimone di Geova di sua conoscenza o cliccare il seguente link: http://www.jw.org/testimonidigeova/commemorazione/
Giorgio Eccel

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Emiliano: «Potremmo finire di vaccinare tutti in meno di un mese»

“Se dovessimo avere i vaccini in quantità potremmo finire in meno di un mese. Le green card hanno periodo limitato e i vaccini dovranno essere ripetuti, diventeranno come quello influenzale che facciamo ogni anno”. Così Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia, intervenuto nel corso di ‘Studio 24’, trasmissione in onda su ‘Rai News’: “Vaccini a […]

Storie di discriminazione e di omotransfobia, le racconta Antonia Monopoli

Nella Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia celebratasi ieri, si sono narrate storie di ordinaria discriminazione. Come quella che ha subito in numerose circostanze Antonia Monopoli, biscegliese residente a Milano, attivista, scrittrice e responsabile dello sportello trans di Ala Milano Onlus. «La storia di Antonia parte da Bisceglie, in Puglia, dove lei è […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: