Caserme verdi: il progetto va avanti. Galantino (FdI): “Soddisfatti di risposta sottosegretario”

«La Difesa ha avviato uno studio volto allo sviluppo capacitivo e al finanziamento dei «Grandi Progetti Infrastrutturali della Difesa», tra i quali va annoverato anche il progetto “Caserme Verdi” dell’Esercito italiano che prevede, nella sua fase iniziale, il coinvolgimento di 28 Caserme e che verrà esteso anche ad altre caserme.

L’obiettivo da conseguire è quello di disporre di strutture in linea con le nuove esigenze operative e quindi idonee ad accrescere l’operatività dello strumento militare attraverso la realizzazione di basi militari di nuova generazione che risultino efficienti, funzionali, ispirate a nuovi standard qualitativi e siano realizzate secondo criteri atti a garantire un basso impatto ambientale e ridotti costi di manutenzione.

Le caserme “Lolli Ghetti” di Trani (BT) e “Trizio” di Altamura (BA), sebbene, attualmente, non ricomprese tra gli immobili interessati dal progetto “Caserme Verdi”, sono infrastrutture ritenute comunque strategiche per la Forza Armata e il progetto “Caserme Verdi” sarà progressivamente esteso a tutte le infrastrutture strategiche dell’Esercito ivi incluse le caserme in argomento.

Con i colleghi di Fratelli d’Italia Salvatore Deidda e Wanda Ferro in Commissione Difesa monitoreremo l’operato del Governo affinché questa opportunità possa trasformarsi presto in atto concreto».

Lo scrive l’on. Davide Galantino, deputato di Fratelli d’Italia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dal 2 agosto parte il nuovo servizio di trasporto pubblico locale: 3 linee più una dedicata alla movida

Tre linee urbane (rossa, verde e blu) attive tutti i giorni per coprire capillarmente il territorio; una linea (gialla) dedicata alla movida nelle serate dei weekend estivi per collegare i parcheggi della stazione, di conca dei monaci e dell’arena del mare; maggiori e più frequenti corse per un servizio più efficiente; impiego graduale di mezzi […]

Regionali Puglia: Consiglio di Stato boccia Tar su eletti Pd

Il Consiglio di Stato ha ribaltato la decisione del Tar Puglia confermando il meccanismo di scorrimento degli eletti del Partito democratico in Consiglio regionale così come stabilito inizialmente dall’Ufficio elettorale centrale. I giudici hanno infatti accolto l’appello dei consiglieri regionali Michele Mazzarano e Ruggiero Mennea, i quali avevano impugnato la decisione del Tar sulla base […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: