Spina: «Nessun sostegno per commercianti approvato in Giunta, solo lacrime e sangue per i cittadini»

«Dopo tre anni, Angarano rinnova le “cambiali protestate” verso i commercianti, le attività produttive e i cittadini. Ancora impegni e le solite parole: “faremo, “vedremo” , “ci impegneremo”, “sosterremo” ecc. Nessuno di quelli che gli stanno vicino osano risvegliarlo e ricordargli che il suo mandato si avvia alla fase finale e che nessuno lo sosterrà per una sua eventuale ricandidatura. Ancora una volta soltanto chiacchiere, bugie e prese in giro della buona fede dei cittadini che gli hanno creduto. Qualche giorno fa, in giunta, ha approvato la sua manovra di bilancio. Lacrime e sangue per i cittadini: aumenti di tasse e tariffe e, soprattutto, NESSUN SOSTEGNO NEL BILANCIO PER COMMERCIANTI E ATTIVITA’ PRODUTTIVE. A Bisceglie , dopo 20 anni di grandi amministrazioni, poteva capitare un sindaco incapace; ma che peccato hanno commesso i biscegliesi per meritarsi un sindaco oltre che incapace anche “carico a chiacchiere “ ??? Angarano, un pizzico di onestà intellettuale, almeno in questo momento di clamoroso fallimento delle politiche locali in ogni campo (dalle misure anti Covid al resto), i biscegliesi lo meritavano o no da colui che è stato premiato per rappresentare la città?».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dal 2 agosto parte il nuovo servizio di trasporto pubblico locale: 3 linee più una dedicata alla movida

Tre linee urbane (rossa, verde e blu) attive tutti i giorni per coprire capillarmente il territorio; una linea (gialla) dedicata alla movida nelle serate dei weekend estivi per collegare i parcheggi della stazione, di conca dei monaci e dell’arena del mare; maggiori e più frequenti corse per un servizio più efficiente; impiego graduale di mezzi […]

Regionali Puglia: Consiglio di Stato boccia Tar su eletti Pd

Il Consiglio di Stato ha ribaltato la decisione del Tar Puglia confermando il meccanismo di scorrimento degli eletti del Partito democratico in Consiglio regionale così come stabilito inizialmente dall’Ufficio elettorale centrale. I giudici hanno infatti accolto l’appello dei consiglieri regionali Michele Mazzarano e Ruggiero Mennea, i quali avevano impugnato la decisione del Tar sulla base […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: