Case di Carta: mercoledì 31 marzo Loreta Minutilli, con Erica Mou, presenta il libro Quello che chiamiamo amore

Ultimo appuntamento dedicato a La Nave di Teseo per Case di Carta, dialoghi con autori ed editori, la nuova iniziativa della libreria Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie dedicata alle case editrici italiane. Mercoledì 31 marzo ore 19.30 sulla pagina Facebook @VecchieSegherie la scrittrice biscegliese Loreta Minutilli accompagnata da Erica Mou presenta Quello che chiamiamo amore, pubblicato da qualche settimana da La Nave di Teseo.  Con questo libro la Minutilli entra nella mente di un uomo e racconta la storia di un matrimonio allo specchio, di un marito e una moglie di fronte eppure distanti, di una coppia che si domanda se non sia troppo tardi per reimparare ad amarsi. Ettore, il protagonista e voce narrante, è un uomo che racconta la sua vita attraverso la lente dell’amore per Elisa: prima sua vicina di casa, poi graziosa fidanzatina adolescente e infine moglie e madre dei suoi figli. Ma anche una donna molto diversa da lui, che proviene da un contesto degradato e non sempre riesce a capire l’amore totalizzante e a tratti morboso del marito. Ettore finisce per programmare ogni minimo dettaglio della vita di Elisa: dall’abito da indossare la sera dell’anniversario fino alla decisione di tenerla al riparo dalle fatiche del lavoro, votandola a una vita da casalinga che Elisa non ha nemmeno il tempo di chiedersi se è veramente ciò che desidera per sé. Un giorno, come un fulmine a ciel sereno, la donna decide di prendersi una pausa da lui, tornando a vivere dalla madre. Rimprovera Ettore di non averla mai né ascoltata né tanto meno capita e dopo qualche insistenza promette di spiegare cosa è stato per lei il loro matrimonio: un’esperienza soffocante che non può più proseguire su quegli stessi binari.

Loreta Minutilli è nata nel 1995 a Bisceglie. Il suo racconto L’universo accanto si è classificato tra i cinque finalisti del premio Campiello Giovani 2015. Il romanzo Elena di Sparta (Baldini+Castoldi, 2019) è stato finalista alla XXXI edizione del premio Calvino. Vive a Bologna dove studia Astrofisica.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Premio Strega, Rai media partner della 75esima edizione

È il più importante premio letterario italiano, e per la prima volta, al “compleanno” numero 75, la Rai lo affiancherà nel ruolo di media partner, dedicando allo “Strega” una serie di iniziative editoriali speciali, oltre alle due dirette, quella di oggi 10 giugno per la selezione della cinquina dei finalisti – condotta da Gigi Marzullo […]

“Racconti di memoria: via Ottavio Tupputi”, domani la presentazione del libro di Vincenzo Cortese

“Racconti di memoria della storica via Ottavio Tupputi”. Questo il titolo del libro di Vincenzo Cortese che domani, venerdì 10 giugno, sarà presentato presso Palazzo Tupputi. L’evento è organizzato dalla locale Confcommercio e che gode del patrocinio del Comune di Bisceglie.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: