Covid: In Puglia, record guariti ma terapie Intensive piene

In Puglia si registra un primo leggero calo dei positivi Covid e un record di guariti (oltre duemila), ma i ricoveri continuano ad aumentare. Sono 2.127 i pazienti assistiti negli ospedali, +27 rispetto a ieri, ma è nelle terapie intensive che si registra il record di positivi al Coronavirus: sono 264, mai così tanti, e oggi ci sono stati 41 nuovi ingressi, solo in Lombardia ce ne sono stati di più (58). Piccoli segnali di “raffreddamento” della curva epidemiologica arrivano dai numeri del bollettino giornaliero: oggi sono stati registrati 1.527 nuovi casi su 12.234 test, per un tasso di positività del 12,5%, mentre ieri era del 15,3% e nei giorni scorsi si sono toccati anche picchi del 18-19%. I 1.527 contagi sono così distribuiti: 521 in provincia di Bari, 147 in provincia di Brindisi, 163 nella provincia Bat, 93 in provincia di Foggia, 242 in provincia di Lecce, 348 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 10 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati anche 35 decessi: 11 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia Bat, 3 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 12 in provincia di Taranto.

In tutto sono morte in Puglia 4.761 persone. Sono 139.513 i pazienti guariti mentre ieri erano 137.164 (+2.349); sono 46.776 i casi attualmente positivi mentre ieri erano 46.494 (-282). Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall’inizio dell’emergenza è di 191.050. Intanto da oggi in Puglia c’è un’arma in più per combattere il Covid: al Policlinico di Bari sono stati somministrati sui primi pazienti gli anticorpi monoclonali ed è stato definito un percorso protetto di presa in carico di soggetti eleggibili al trattamento, secondo i criteri stabiliti dall’Aifa. Il direttore generale, Giovanni Migliore, ha inviato nei giorni scorsi una comunicazione ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta a cui spetta il compito di proporre i pazienti. E’ stato attivato un indirizzo email dedicato per raccogliere i moduli con le richieste di eleggibilità al trattamento e le prime segnalazioni sono arrivate già nel weekend. Sul fronte vaccini, poi, l’Asl Bari cerca operatori sanitari che, su base volontaria, vogliano partecipate alla campagna di somministrazione delle dosi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Covid: in Puglia 3 morti e 112 positivi, l’1,5% dei test

Su 7650 test per l’infezione da Covid-19 oggi in Puglia sono stati registrati 112 casi positivi (con un tasso di positività dell’1,5%): 17 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 4 nella provincia BAT, 27 in provincia di Foggia, 16 in provincia di Lecce, 42 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti […]

Covid. Bari, morto 54enne a 20 giorni dal vaccino: colpito da trombosi venosa e poi da ischemia cerebrale

Sono stati espiantati e donati gli organi dell’uomo di 54 anni morto ieri nel Policlinico di Bari dopo una ischemia verificatasi nei giorni precedenti. Originario di Roma ma residente nella provincia di Bari lo scorso 26 maggio si era vaccinato in Puglia con Janssen. Dopo alcuni giorni era risultato affetto da trombosi venosa, si era […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: