Agricoltura, Cgil: in Puglia 6mila operai persi nel 2020

Oltre 6mila operai agricoli in meno nel 2020 in Puglia. “A dimostrazione – denuncia Flai Cgil Puglia – che tra Xylella e pandemia per gli addetti del settore primario e’ stato un anno orribile e non si capisce il motivo per cui il Governo li abbia esclusi dal Decreto sostegni”. Per protesta i sindacati Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, dopo la manifestazione di ieri a Roma, hanno organizzato un altro sit-in per il 10 aprile davanti tutte le Prefetture d’Italia. Stando ai dati forniti dall’Inps, nell’ultimo anno gli addetti del settore in Puglia sono 166.594 (Foggia 41.734, Bari 37.200, Taranto 26.520, Brindisi 22.510, Lecce 19.374, Bat 19.256) con una riduzione di 6.126 unità su tutto il territorio regionale.

La provincia che risente maggiormente della riduzione è Foggia con un dato pari a -3.682 (-8,8%), seguita dalla provincia di Lecce con una riduzione di -1.040 unità (-5,4%) e, a seguire, Taranto -535, Bari -448, Brindisi -297 e Bat -124. “Su tutte le provincie si registrano cali che, sommati alle riduzioni dei due anni precedenti (2019 e 2018), evidenziano una preoccupante perdita di lavoratori agricoli pari -18.979 unità” evidenzia il segretario generale della Flai Cgil Puglia, Antonio Gagliardi. “Un calo imponente – aggiunge – che l’economia del settore primario pugliese non può continuare a permettersi”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

La Festa della Parrocchia Misericordia senza processione e messe di quartiere

La Parrocchia Santa Maria Misericordia si prepara a vivere la sua fiera parrocchiale, seppur senza processione e messe di quartiere. E’ stato diffuso il programma dei prossimi appuntamenti (che riportiamo in foto sotto quest’articolo). Chi volesse offrire la propria offerta a devozione della Madonna, può rivolgersi ai sacerdoti in parrocchia.  

Covid, i sindacati chiedono ad Emiliano di chiudere tutti i negozi il 25 aprile e il Primo Maggio

In Puglia le attività commerciali, comprese quelle addette alla vendita di alimentari, siano chiuse con ordinanza regionale sia il 25 aprile che l’1 maggio. E’ la richiesta che al governatore della Puglia, Michele Emiliano, hanno fatto i vertici regionali Cgil, Cisl e Uil insieme alle rispettive federazioni di categoria. I sindacati temono che “l’apertura possa […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: