Agricoltura, Cgil: in Puglia 6mila operai persi nel 2020

Oltre 6mila operai agricoli in meno nel 2020 in Puglia. “A dimostrazione – denuncia Flai Cgil Puglia – che tra Xylella e pandemia per gli addetti del settore primario e’ stato un anno orribile e non si capisce il motivo per cui il Governo li abbia esclusi dal Decreto sostegni”. Per protesta i sindacati Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil, dopo la manifestazione di ieri a Roma, hanno organizzato un altro sit-in per il 10 aprile davanti tutte le Prefetture d’Italia. Stando ai dati forniti dall’Inps, nell’ultimo anno gli addetti del settore in Puglia sono 166.594 (Foggia 41.734, Bari 37.200, Taranto 26.520, Brindisi 22.510, Lecce 19.374, Bat 19.256) con una riduzione di 6.126 unità su tutto il territorio regionale.

La provincia che risente maggiormente della riduzione è Foggia con un dato pari a -3.682 (-8,8%), seguita dalla provincia di Lecce con una riduzione di -1.040 unità (-5,4%) e, a seguire, Taranto -535, Bari -448, Brindisi -297 e Bat -124. “Su tutte le provincie si registrano cali che, sommati alle riduzioni dei due anni precedenti (2019 e 2018), evidenziano una preoccupante perdita di lavoratori agricoli pari -18.979 unità” evidenzia il segretario generale della Flai Cgil Puglia, Antonio Gagliardi. “Un calo imponente – aggiunge – che l’economia del settore primario pugliese non può continuare a permettersi”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dalle estorsioni al caporalato, anche la Bat nella geografia criminale disegnata dall’Antimafia pugliese

Sacra Corona Unita, compagini baresi e mafie foggiane. Questo il quadro attuale della “geografia criminale pugliese” articolata in “tre macro-configurazioni criminali” e analizzata nella relazione sulla ‘Diffusione delle varie forme di criminalità organizzata nella Regione Puglia’, approvata dalla Commissione parlamentare Antimafia sul finire della scorsa legislatura e ora resa pubblica. La Sacra Corona Unita è […]

Shoah, Silvestris organizza un momento di commemorazione: “Per non dimenticare”

Stasera giovedì 26 gennaio alle ore 19 in via della Giudecca (alle spalle della Chiesa di San Domenico,nel centro storico) terremo un momento di commemorazione e riflessione sull’olocausto, nella vigilia del giorno della memoria. «Ricorderemo l’orrore della Shoah, la presenza ebraica a Bisceglie e le vicende accadute nella nostra città a seguito delle leggi razziali. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: