Universo Salute: “Giusto il licenziamento di un OSS. Che sia da monito per tutti gli addetti”

Fondamentale, da sempre, per Universo Salute, il rispetto e la tutela dei propri Ospiti, a salvaguardia di un elevato grado di umanizzazione delle cure. Un tema rimarcato in queste ultime ore da una sentenza con cui la Corte di Appello di Bari ha integralmente accolto il gravame proposto dalla Società stessa, con il patrocinio degli avv.ti Pasquale, Michele e Maria Antonietta Fatigato, contro la pronuncia del Tribunale di Trani, che aveva, invece, ritenuto sproporzionato il licenziamento di un OSS “per una serie di condotte illegittime”. La Corte di Appello ha anche condannato il lavoratore al pagamento complessivamente di oltre 10.000 euro di spese legali per entrambi i gradi di giudizio.

In relazione a tutto ciò, la Corte ha ritenuto, in particolare, errata la valutazione del Giudice di prime cure ed assolutamente legittimo e proporzionato il licenziamento, evidenziando, tra l’altro, che “Nel caso in esame – in cui si è già dato conto dell’ascrivibilità di ciascuna delle tre condotte addebitate al dipendente e provate in giudizio, anche ove singolarmente considerate, al novero di quelle tipizzate dal CCNL di settore al fine di legittimare il licenziamento senza preavviso del lavoratore – la valutazione di gravità della condotta del lavoratore e la sua indubbia idoneità a pregiudicare irrimediabilmente il vincolo fiduciario risultano ancora più evidenti ove si tenga conto di quanto emerso nel corso del giudizio sul suo contegno complessivo – non collaborativo nei confronti dei colleghi e provocatorio ed aggressivo verso gli stessi colleghi ed i pazienti -, sulla sua abituale tendenza a disattendere – non solo con leggerezza ma con disinvolta arroganza, ostentata al cospetto dei pazienti e dei colleghi – le regole di disciplina e le norme di ordinaria diligenza e correttezza nei rapporti con i superiori, i colleghi ed i pazienti”.

Parole che potranno servire da monito per gli addetti all’assistenza di Universo Salute, soprattutto tenendo conto del primato conseguito dalla Società, dal 2019, nelle classifiche relative alla valutazione partecipata del grado di umanizzazione delle strutture di ricovero pubbliche e private, nell’ambito della ricerca promossa da Regione Puglia, Aress e Agenas: un riconoscimento che ha confermato il livello di indiscussa eccellenza da tempo raggiunto nel panorama della Sanità pugliese, che Universo Salute intende difendere e migliorare, fidando sul buonsenso e sulla professionalità dei propri medici ed operatori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bonus acqua potabile: domande fino al 28 febbraio

Dal sito fiscomania.com. E’ stato confermato anche per il 2023, il bonus acqua potabile, volto diminuire il consumo di plastica: con questo credito d’imposta infatti viene sostenuta la spesa per acquistare sistemi di filtraggio o mineralizzazione, oppure di raffreddamento e addizione di anidride carbonica per l’acqua di casa. I fondi stanziati ammontano a 1,5 milioni di euro, rispetto […]

A Bisceglie arriva il primo nato nel nuovo reparto di Ostetricia

Prima nascita oggi nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Bisceglie inaugurato lo scorso 31 gennaio dopo i lavori di riqualificazione. Il piccolo di chiama Nathan ed è nato alle 12:11 di oggi. Pesa poco meno di 3,4 chili ed è lungo 50 centimetri. “Sua mamma Milena sta bene”, fa sapere […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: