Caritas, tamponi ai Cappuccini

Una mattinata importante quella di domenica 11 aprile: nella Giornata della Misericordia e della Giornata Nazionale della Donazione di Organi, la Caritas ha ricevuto un grande “dono”: la possibilità di poter effettuare dei tamponi rapidi per volontari ed utenti.

Ogni giorno almeno un centinaio di persone passano nella struttura dei Cappuccini e poter effettuare uno screening che potesse dare tranquillità a volontari ed utenti non è un aspetto secondario.

Grazie alla generosità della azienda molfettese CONS.FRUT Srl sono stati effettuati una settantina di tamponi rapidi sia a volontari che ad utenti che hanno accolto questa occasione.

E’ stata organizzata una struttura provvisoria; un volontario raccoglieva i dati dei presenti; i tamponi sono stati rilevati da un dottore farmacista coadiuvato dall’infermiere Giovanni Battista Dell’olio; i “tamponati” hanno aspettato ben distanziati e con tutta tranquillità nell’ampio giardino i venti minuti per ottenere l’esito che, fortunatamente, è stato negativo per tutti.

“Una tappa importante per la struttura Caritas dei Cappuccini, dove sono presenti i locali di RecuperiAmoci con le cucine per i pasti caldi, l’Emporio eco-solidale, la struttura dormitorio e con i bagni per le docce, l’ala destinata a domicilio per i profughi” spiega Sergio Ruggieri, coordinatore cittadino .” Con i tamponi effettuati da volontari e  utenti che hanno accolto la possibilità, rendiamo la struttura ancora  più sicura.“

“Ci teniamo a ringraziare i donatori che, con il loro gesto, mostrano attenzione alla salute dei volontari e delle fasce più deboli della nostra città” ha aggiunto Carmine Panico, volontario Caritas. “Le attività della Caritas sono ben note;  il Covid ha reso più povere tante famiglie biscegliesi d è cresciuto il numero di chi è costretto a rinunciare alle cure per motivi economici e sociali. E fare un tampone non è certo la priorità per molti di loro!”

(foto di repertorio di Pinuccio Rana)

One thought on “Caritas, tamponi ai Cappuccini

  1. Pinuccio Rana che ti ricordi quando hai scattato questa foto c ‘è mio padre e sono curiosa di sapere che periodo era?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dalle estorsioni al caporalato, anche la Bat nella geografia criminale disegnata dall’Antimafia pugliese

Sacra Corona Unita, compagini baresi e mafie foggiane. Questo il quadro attuale della “geografia criminale pugliese” articolata in “tre macro-configurazioni criminali” e analizzata nella relazione sulla ‘Diffusione delle varie forme di criminalità organizzata nella Regione Puglia’, approvata dalla Commissione parlamentare Antimafia sul finire della scorsa legislatura e ora resa pubblica. La Sacra Corona Unita è […]

Shoah, Silvestris organizza un momento di commemorazione: “Per non dimenticare”

Stasera giovedì 26 gennaio alle ore 19 in via della Giudecca (alle spalle della Chiesa di San Domenico,nel centro storico) terremo un momento di commemorazione e riflessione sull’olocausto, nella vigilia del giorno della memoria. «Ricorderemo l’orrore della Shoah, la presenza ebraica a Bisceglie e le vicende accadute nella nostra città a seguito delle leggi razziali. […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: