Abbattimento barriere architettoniche, ok Giunta a redazione Peba e App “No barriere”

La giunta comunale di Bisceglie ha disposto l’avvio per le procedure finalizzate alla redazione del Peba, il piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, e ha aderito al progetto “No barriere” dell’Associazione “Luca Coscioni”, che mette a disposizione dei cittadini una App gratuita per segnalare le barriere architettoniche alle Autorità competenti.

Il Peba mira ad una mappatura degli edifici pubblici e di uso pubblico e degli spazi urbani destinati alla fruizione libera al fine di stabilire gli interventi da attuare con la collaborazione delle associazioni rappresentative delle persone con disabilità e dei cittadini. La redazione del Piano sarà possibile grazie al finanziamento regionale di 10mila euro ottenuto dall’Amministrazione Angarano.

Funzionale alla stesura del Peba sarà anche la App gratuita “No Barriere”, disponibile su Google Play e App Store, che in maniera molto semplice consente agli utenti di fotografare la barriera architettonica e di caricarla sulla App insieme alla sua geolocalizzazione, con la segnalazione che viene girata all’Ufficio Tecnico Comunale.

Se il Peba e la App No Barriere riguardano gli spazi e gli edifici pubblici, da Palazzo San Domenico giunge anche una ottima notizia che riguarda gli edifici privati. Il Comune di Bisceglie, infatti, ha avviato l’erogazione del contributo (finora fermo al 2012) per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli immobili privati ai beneficiari che ne avevano fatto richiesta.

“La nostra Amministrazione ancora una volta si dimostra, nei fatti, sensibile e attenta alle tematiche che riguardano le persone con disabilità”, ha dichiarato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Quello delle barriere architettoniche è un problema annoso che bisogna affrontare in maniera organica. Il Peba, attraverso l’analisi dello stato di fatto, la progettazione accessibile e la programmazione degli interventi, è uno strumento che va in questa direzione con l’obiettivo di tracciare, insieme ai cittadini, le esatte coordinate per migliorare l’accessibilità e fruibilità della Città”.

“Oggi abbiamo collocato un altro tassello importante nel percorso verso una maggiore inclusione e una migliore qualità della vita, con particolare attenzione alle persone fragili”, ha aggiunto Roberta Rigante, assessore all’inclusione sociale del Comune di Bisceglie. “Un percorso lungo e difficile, visto che le nostre Città anni addietro non sono state progettate con una sensibilità rivolta alle disabilità, ma che stiamo affrontando con il massimo impegno per dare un forte segnale di apertura e civiltà. Un ringraziamento agli uffici che stanno lavorando a questi progetti e ai consiglieri Peppo Ruggieri e Ciccio Carelli che stanno collaborando al raggiungimento degli obiettivi”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Puglia: Regione stanzia 100 milioni per rifare strade Comuni

Cento milioni per rifare strade comunali, marciapiedi, piazze e aree pedonali: è la cifra che la Regione Puglia ha stanziato a fondo perduto in favore di tutti i Comuni pugliesi. La novità è stata presentata questa mattina dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dal vicepresidente Raffaele Piemontese, e dal presidente di Anci Puglia, Domenico […]

Fisco. Ricchiuti (FdI): da FdI lotta contro redditometro, ennesima beffa ad autonomi

“In meno di un decennio la sinistra è stata capace di decimare con le sue politiche fiscali vessatorie il lavoro autonomo. Le ultime rivelazioni dell’Istat  parlano chiaro: per la prima volta il numero delle Partite Iva è sceso sotto i 5 milioni. Il dato più basso dall’inizio delle rilevazioni, non succedeva dall’inizio delle serie storiche dello […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: