Strada per Strada, stanziamento milionario per la Bat. La Notte: “900mila euro per Bisceglie”

Il programma regionale “Strada per Strada” è la più grande operazione di manutenzione e messa in sicurezza avviata dalla Regione Puglia, una iniezione straordinaria di risorse che permetterà ai 257 Comuni pugliesi di accedere a 100 milioni di euro a fondo perduto per la sicurezza e la manutenzione delle strade, delle piazze, dei marciapiedi e delle aree pedonali.

Le disponibilità sono state suddivise al 55% sulla base della densità di popolazione e al 45% della superficie territoriale. Alla provincia Bat spetteranno quindi circa nove milioni di euro, così suddivisi:  919.494,91 euro per Bisceglie, 2.296.979,87 euro per Andria, 1.641.613,92 per Barletta, 1.008.957,03 per Trani, 750.656,67 per Canosa di Puglia, 240.869,64 per Margherita di Savoia, 711.635,90 per Minervino Murge, 287.592,54 mila euro per San Ferdinando di Puglia. 510.064 per Spinazzola, 538.860,58 per Trinitapoli.

“La ripartenza del sistema economico regionale non può che cominciare dalle città, attraverso uno stanziamento di risorse storico che si tradurrà in cantieri, quindi in lavoro, per il prossimo anno e mezzo, e restituirà delle città più sicure, accoglienti e vivibili”, ha commentato il consigliere regionale dei “Popolari con Emiliano” Francesco La Notte. “Tocca adesso ai sindaci cogliere questa opportunità unica e mettersi al lavoro per elaborare progetti subito cantierabili e far funzionare bene e in modo trasparente il sistema di appalti e lavori pubblici nell’esclusivo interesse dei cittadini, delle imprese e degli operai coinvolti in questo grande programma straordinario”.

“A partire dalla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, i Comuni avranno 5 mesi di tempo per presentare uno o più progetti che, a pena di inammissibilità, siano esecutivi, quindi immediatamente cantierabili”, prosegue il consigliere La Notte. “Dall’ammissione al contributo regionale, avranno 6 mesi per indire le gare e aprire i cantieri e successivi altri 6 mesi per completare i lavori e rendicontare le spese alla Regione. All’inizio dei lavori, la Regione Puglia trasferirà ai Comuni il 70% delle risorse riconosciute, il restante 30% sarà trasferito alla conclusione”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Tariffe Tari, Spina: «Per la attività produttive la stangata dal Sindaco Angarano»

«Ancora una volta registriamo un aumento impressionante (dopo la stangata dell’aumento del 110 per cento dei passi carrabili e del 20 per cento delle circolari) dei costi dei rifiuti e, soprattutto, una gestione non trasparente degli stessi, tanto che il PEF 2020 è stato per la prima volta bocciato dall’autorità nazionale (ARERA) con pericolose ripercussioni […]

Festa Patronale, Sindaco Angarano: «Alle bancarelle e alle giostre con il green pass e senza assembramento»

Ieri è stata una giornata decisiva per garantire lo svolgimento della festa patronale in sicurezza e rispettando le stringenti norme fissate dal Decreto-legge 105/2021 che entrerà in vigore dal 6 agosto, proprio alla vigilia dei festeggiamenti in onore dei santi patroni. Come concordato nel corso di una riunione con le Forze dell’ordine coordinata dal Prefetto […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: