Napoletano (Il Faro-Pici): “la Salata”, la splendida litoranea e il nulla di Angarano

«Non molti anni fa, Bisceglie era diventata un punto di riferimento per un vasto territorio, non solo per le innumerevoli opere pubbliche, ma anche sotto l’aspetto culturale e degli spettacoli.
Si faceva fatica, perfino, a raggiungere la SPLENDIDA LITORANEA, tante erano le persone e le autovetture che raggiungevano Bisceglie dai Comuni limitrofi e dall’intera Regione Puglia.
Tutta la Città pullulava di vita e non solo d’estate.
Il TEATRO MEDITERRANEO ed il TEATRO GARIBALDI, aperti e ristrutturati, erano punti di riferimento popolare.
Bisceglie era spesso presente, per le sue iniziative di rilievo, non solo sulla stampa (locale, nazionale ed anche internazionale), ma, perfino, in tutti i TG nazionali e regionali.
Il FESTIVAL DEI POPOLI MEDITERRANEI, con il suo originale progetto umano e culturale, aveva fatto conoscere Bisceglie in tutto il bacino del Mediterraneo ed anche oltre.
A Bisceglie erano presenti, inoltre, insieme a migliaia di spettatori, POETI, PITTORI, SCULTORI, MINISTRI, SINDACI ED AMBASCIATORI di Paesi stranieri, con una ricaduta notevole sul piano economico (negozi, alberghi, ristoranti, ecc.).
La gemellata Città di Al Fuheis (Giordania) aveva realizzato ed intitolato alla Città di Bisceglie UN PARCO DI 5.000 mq, inaugurato proprio dal Sindaco di Bisceglie.
Adesso, siamo passati dal Festival dei Popoli Mediterranei e dal GIRO D’ITALIA A VELA (e non solo!) AL NULLA dell’Amministrazione Angarano.
Gli stessi biscegliesi hanno ripreso a frequentare i Comuni limitrofi, che, pure, un tempo, ci invidiavano.
Con l’Amministrazione Angarano la Città è entrata in una fase di degrado, ha perduto la sua originalità e la sua ambizione.
Non si pensa più in grande: si galleggia sul provincialismo mediocre di un’Amministrazione sorda e grigia.
DALL’ESTATE BISCEGLIESE SIAMO SPROFONDATI NELL’INVERNO DI ANGARANO E DEI SUOI ACCOLITI.
Bisceglie, per il futuro della Città e dei nostri giovani, merita di riprendersi quel ruolo che ha dimostrato di poter avere.
Per questo, naturalmente, OCCORRONO AMMINISTRATORI PIU’ CAPACI, ESPERTI E LUNGIMIRANTI, che, nel mentre rimuovano le macerie che lasceranno gli attuali amministratori e lavorino per un futuro migliore, possano promuovere anche la necessaria formazione di una nuova classe dirigente».
Lo scrive il Consigliere comunale Francesco Napoletano in una nota stampa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Green Pass, Lopalco: Si sta abusando della parola “libertà”

“Da quando il Governo ha sacrosantamente sancito l’uso del cosiddetto green pass per evitare chiusure generalizzate a fronte della ripresa della circolazione virale, la parola più bella che conosciamo, la parola libertà, è stata più che mai vittima di abuso”. Lo dice l’assessore pugliese alla Sanità, Pier Luigi Lopalco commentando l’introduzione del Green pass in […]

Estate Biscegliese, Spina: «Premio “faccia tosta” ad Angarano»

«Presentata L’”Estate Biscegliese” con il suo evento più importante: “Il premio “FACCIA TOSTA” ad Angarano. Per la prima volta nella storia della nostra città non risulta organizzato alcun evento di rilievo a cura e spese del Comune Bisceglie. Il programma presentato non è altro che l’elenco delle attività di alcune delle dinamiche associazioni biscegliesi, che […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: