M5S: Nel cimitero di Bisceglie non c’è pace per i defunti

«Increscioso e gravissimo quello che capita in questa città. Capita che vengano bandite gare per la costruzione di loculi e dare degna sepoltura ai defunti, ma  si sbagli dapprima l’individuazione della ditta appaltatrice, priva dei requisiti per la partecipazione alla gara (ANAC) e poi la procedura per l’affidamento del servizio  di valutazione del progetto definitivo ed esecutivo. E come nel gioco dell’oca, dopo aver perso inutilmente sei mesi, si riparte da zero. Se da un punto di vista burocratico il fatto implica forse una carenza, una disattenzione, a voler ben pensare, della macchina amministrativa, di fatto a subirne le conseguenze è l’intera collettività.

Dopo l’ ANAC, questa volta è addirittura l’Ordine degli Ingegneri ad intervenire, e ci ritroviamo così a ripartire dal “punto zero” con gravissimi ritardi che, specie in caso di recrudescenza del virus maledetto, metterebbe  in totale crisi la necessaria tumulazione dei defunti. Che risponde questa Amministrazione a chi ha già pagato per un loculo e continua a non avere certezze?

Vorrei mettere in evidenza, ancora, come la zona interessata all’edificazione sia la definita “Isola IV”. L’isola IV, al momento, non è vuota. Sono di fatto presenti salme interrate la cui esumazione ha una cadenza decennale. Nel caso in cui il progetto fosse validato, come si intende procedere nei confronti di tali salme? Come si può essere così superficiali nel trattare un argomento che tocca le vive coscienze di chi resta nella tribolazione vedendo i propri affetti bistrattati per una incerta sepoltura?

È in questo modo che si vorrebbe dare una degna  sepoltura ai defunti, obbligando quindi i familiari alla cremazione per necessità piuttosto che per espressa volontà del defunto?

Sindaco, ma si tratta sempre della solita gestione, vero?».

Lo scrive il M5S in una nota.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Carceri: Galantino (FdI), solidarietà a polizia penitenziaria

“Visitando oggi le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria in servizio presso il carcere di Trani, ho portato loro la mia vicinanza per i recenti fatti accaduti che hanno visto due detenuti dare fuoco a un agente e un detenuto in possesso di una pistola tentare di uccidere uno dei loro colleghi”. Lo afferma […]

Spina: «I soldi dei cittadini usati come bancomat?»

«Con determina dirigenziale del 22 settembre, l’amministrazione Angarana preleva dal fondo di riserva 30 mila euro e li trasferisce al gestore del servizio di igiene urbana, il cui contratto scade il 30 settembre 2021, per non precisati e definiti “servizi aggiuntivi”. Il dirigente è’ ben attento, naturalmente, a non elencare o indicare questi pseudo servizi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: