Fisco. Ricchiuti (FdI): calato silenzio su proroga Covid cartelle

“A inizio settembre abbiamo accolto con molta soddisfazione l’approvazione alla Camera del nostro ordine del giorno che impegnava il governo a prorogare le scadenze delle cartelle esattoriali riferite al periodo di emergenza Covid. Una proposta di buon senso che era stata sottoscritta dalla quasi totalità dei partiti per aiutare famiglie e imprese, in ginocchio per la crisi economica. Da quel giorno è calato il silenzio più totale. Riceviamo quotidianamente mail da cittadini terrorizzati a seguito delle numerose notifiche con intimazione di pagamento che stanno ricevendo. Parliamo di nostri connazionali, spesso piccoli imprenditori già in difficoltà in periodo pre-pandemia e che hanno visto nell’ultimo anno e mezzo ridursi di percentuali importanti il proprio fatturato. Molti di questi hanno anche dovuto chiudere l’attività restando senza lavoro e ritrovandosi con nuove notifiche e rateizzazioni che non riescono più ad onorare, visto che nonostante la nostra richiesta di sospendere fino al termine dell’emergenza anche le rottamazioni la macchina di ADE-R ha ripreso a triturare, come se nulla fosse, tutto e tutti. Come si può pretendere che si possano pagare rate antecedenti più nuove notifiche più tasse correnti? Esattamente lo scopo quale sarebbe? Cosa c’è di eroico nel dare un pugno in faccia a una persona che è già per terra?”.

Lo dichiara Lino Ricchiuti, viceresponsabile del Dipartimento Imprese e mondi produttivi di Fratelli d’Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Senza pace: distrutta anche una giostrina in Villa Comunale. Sindaco: la sostituiremo

«Ogni volta che in piazza Vittorio Emanuele vedo le giostrine, donate alla Comunità nel 2019, popolate di tanti bimbi che giocano spensierati e allegri con i loro genitori e nonni, provo anch’io la stessa felicità. Purtroppo l’imbecillità di alcuni non ha risparmiato neanche un luogo riservato ai più piccoli e una giostrina è stata rotta. […]

“Italia Sovrana e Popolare”, anche a Bisceglie si raccolgono le firme per presentare le liste alle Politiche

Anche a Bisceglie è iniziata la raccolta delle firme per permettere di partecipare alla lista Italia sovrana e popolare alle elezioni politiche nazionali del 25 settembre. «Se volete darci una mano -scrivono gli iscritti al movimento- potete farlo passando dalla sede di Ancora Italia in via Pendio Cappuccini 26 tutti i giorni dopo le 19.30 […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: