Associazione Borgo Antico propone di trasformare l’ex scuola “Dino Abbascià” in un centro polifunzionale di aggregazione giovanile

L’Associazione Borgo Antico propone un Patto di Collaborazione al Comune di Bisceglie per trasformare l’ex scuola Dino Abbascià, attualmente abbandonata, in un centro polifunzionale per l’aggregazione giovanile: un “Borgo dei Giovani” attrezzato con sale studio e postazioni wi-fi, in grado di ospitare eventi musicali, teatrali e culturali.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di riappropriarsi di un territorio dove la vivibilità e la sicurezza sono sempre più precarie e dove la delinquenza è ormai divenuta la regola. Per contrastare l’illegalità diffusa, che spesso vede i giovani come prime vittime, l’Associazione Borgo Antico propone di realizzare all’interno dell’edificio di Piazza Tre Santi una libreria di comunità, trasformando l’ex scuola in un luogo di promozione della cultura, della lettura, della conoscenza e della cittadinanza attiva. Creare un luogo di ritrovo, socializzazione e inclusione dei residenti del centro storico, organizzando attività di sostegno ed accompagnamento scolastico dei bambini e dei ragazzi, ma anche predisponendo gli spazi all’uso gratuito per le prove di compagnie teatrali, scuole di recitazione, musica e canto della città.

“Bisceglie non può essere la città dello spaccio e della criminalità, delle coltellate dopo una serata in discoteca”, ha dichiarato il Presidente dell’Associazione Borgo Antico Sergio Silvestris. “Ai brutti fatti che sono successi non si può rispondere con il bla bla bla, ma mettendo in atto iniziative concrete. L’Associazione Borgo Antico vuole fare la propria parte e per questo abbiamo presentato al Comune una domanda per assumerci, senza alcun costo per l’ente, la gestione di questa struttura, che andrà sistemata e recuperata dopo gli atti di vandalismo che ha subito, per farne un grande centro di aggregazione giovanile. Una casa dei ragazzi e delle associazioni in cui ci si possa ritrovare in maniera serena, sicura e controllata”.

L’Associazione Borgo Antico provvederà alla cura e gestione dell’immobile, al suo arredamento e alla sua pulizia. A tali scopi saranno destinati anche i proventi della prossima edizione di Calici nel Borgo Antico, in programma dal 3 al 5 dicembre a Bisceglie. Non sarà quindi richiesto alcun contributo comunale.

Tutte le azioni verranno sviluppate con il coinvolgimento delle realtà associative e sociali che vorranno condividere il progetto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

La denuncia di Pro Natura Bisceglie: a Orto Schinosa i lavori sono fermi

Sono passati due anni da quando l’associazione biscegliese ambientalista “Pro Natura” espresso le sue perplessità sulla realizzazione di un “orto urbano” nel Giardino dei Giusti in quanto il progetto non accoglieva le loro proposte. «Con senso di responsabilità -scrive Mauro Sasso, responsabile del sodalizio in una nota- chiedemmo di essere coinvolti nelle attività previste dal […]

Nota del Presidente di Green Link, dott. Mauro Antonio Albrizio: «Affermazioni del Segretario FP Cgil Bat lesive dell’immagine dell’azienda»

La Green Link s.r.l. legge  con disappunto il contenuto dell’articolo in cui si dà spazio a dichiarazioni denigratorie verso l’azienda da parte del Segretario fp CGIL Bat Emanuele Papeo. Il Segretario fp CGIL Bat Emanuele Papeo da tempo ha iniziato una campagna finalizzata a screditare l’azienda, colpevole di non aver assecondato richieste non esaudibili, come […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: