Giustizia svenduta, anche le parti civili chiedono di confermare la condanna agli ex pm Savasta, Scimè e agli altri imputati

Anche le parti civili si associano alla richiesta avanzata dal pg Giovanni Gagliotta chiedendo la conferma della sentenza di condanna inflitta in abbreviato ai cinque imputati coinvolti nell’inchiesta sulla giustizia svenduta al Tribunale di Trani tra il 2014 e il 2018: gli ex pm Antonio Savasta e Luigi Scimè, il primo condannato a 10 anni, il secondo a 4 anni; l’immobiliarista Luigi D’Agostino e gli avvocati Giacomo Ragno e Ruggero Sfrecola.

Tra le numerose costituzioni delle parti civili compaiono l’ordine degli avvocati di Trani, la Presidenza del Consiglio dei ministri e il ministero della Giustizia. Il processo è stato aggiornato al prossimo 22 febbraio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Continua il problema dei cani randagi a Bisceglie

Ancora problemi con i cani randagi a Bisceglie. Da alcune settimane un gruppo formato da una decina di questi animali circola indisturbato per le strade del paese, in particolare facciamo riferimento a Strada del Carro. Molti i cittadini intimoriti da questo gruppo di cani randagi, che nonostante le numerose segnalazioni ai vigili urbani non si […]

Pericolo sanitario in città? Acqua gialla dalla fontana pubblica di via Pio X

Come si evince dalla visione di questo video (Facebook), che gira sui social da alcune ore, l’acqua che esce dalla fontana pubblica situata in via Pio X, nelle vicinanze del Bar Mignon, ha un colore giallastro. Si consiglia la cittadinanza di evitare di fermarsi a bere e/o riempiere bottiglie da quella fontana. Mentre chiediamo al […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: