Parcheggi a pagamento, ad Isernia una denuncia e un esposto per AJ Mobilità che gestisce il servizio anche a Bisceglie

Apprendiamo dalla stampa locale di Isernia (tltonline.it e  moliseprotagonista.it) di un esposto e una denuncia ai danni di AJ Mobilità che è il gestore del servizio di strisce blu a Bisceglie.

Il primo caso è relativo all’adozione dei parchimetri che sono posti, ad Isernia, nei pressi delle strisce blu che delimitano i parcheggi a pagamento.  «I dirigenti della Fiadel, dell’Associazione di tutela utenti, l’Associazione antimafia “Antonino Caponnetto” e del Partito Comunista dei Lavoratori avevano già sollevato una serie di critiche, cercando di trovare con il confronto, una soluzione ottimale ed adeguata per tutti, ma è stata subito evidente l’impossibilità a correggere il tiro.

Una situazione che, da parte loro, ha portato a vari esposti alla Magistratura, come l’ultima ulteriore denuncia, depositata, qualche giorno fa, negli uffici della Procura della Repubblica, che intende muoversi nei confronti del Sindaco Giacomo d’Apollonio ed i vertici della Società concessionaria dei parchimetri.

La denuncia entra in merito ad alcune ipotesi di reato, connesse alla omessa ottemperanza delle Sentenze numero 316 e 317, emesse il 3 dicembre dello scorso anno dal Giudice di Pace, appunto di Isernia», si legge su tltonline.it.

Il secondo caso riguarda gli stalli delle strisce blu, nelle piazze e nelle aree urbane della città di Isernia, con strisce blu diventate bianche, come prima dell’avvento delle aree a pagamento in  molte zone di parcheggio,  presumibilmente per colpa delle intemperie che hanno eliminato il primo strato di vernice azzurra, evidenziando solo il sottostante colore bianco.

Si fa notare che la segnaletica è priva di qualsiasi indicazione come previsto dalla legge e dal codice della strada; inoltre, gli utenti sostando il proprio veicolo nelle strisce a pagamento,  sono costretti a percorrere decine di metri per trovare uno stallo per il rilascio del ticket che spesso si trova disabilitato. «Il rischio per gli utenti – come sottolinea il Presidente dell’associazione Luciano Appugliese che ha sporto denuncia – è quello  di vedersi multati senza alcuna responsabilità, spesso aggrediti dal personale ausiliario addetto alla vigilanza, come riferiscono gli automobilisti.

Stanchi di continue lagnanze presso la nostra sede, abbiamo deciso di agire negli interessi dell’intera collettività, al fine di porre rimedio alle tantissime segnalazioni e proteste degli utenti. Nella denuncia, si chiede alla locale Procura di accertare, se vi è un contratto di affidamento da parte dell’amministrazione comunale, alla AJ Mobilità che gestisce gli stalli a pagamento; se l’intero personale addetto alla vigilanza, in qualifica di ausiliari al traffico è regolarmente formato, come previsto dalla legge. Bisogna porre un rimedio a questa situazione di disagio generale nella gestione dei parcheggi a pagamento – conclude Appugliese – le autorità intervengano per salvaguardare gli interessi di tutti i cittadini, vessati da una deprecabile gestione dei parcheggi», si legge invece su https://moliseprotagonista.it/

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Intossicazioni per tonno sofisticato, 9 perquisizioni. Nei guai anche un’azienda di Bisceglie

Nove decreti di perquisizione sono stati eseguiti all’alba dai militari del Nas (Nucleo antisofisticazioni e sanità) di Bari, Napoli Taranto, Foggia, Campobasso e Salerno con il supporto dei comandi provinciali dei carabinieri, a carico di imprenditori e dipendenti di aziende ittiche, ritenuti responsabili, a vario titolo, di contraffazione di sostanze alimentari, frode nell’esercizio del commercio, […]

Maratona delle Cattedrali, danni e disagi alla circolazione. “Prima bloccati in macchina per oltre un’ora, poi 1 km a piedi con il pancione!”

Bisceglie – Nella mattinata di domenica 8 maggio, si è svolta la sesta edizione della “Maratona della Cattedrali” con i suoi canonici 42.195 Km, toccando Barletta, Bisceglie, Trani, Molfetta e Giovinazzo. Le avverse condizioni climatiche non hanno frenato gli otre mille atleti e podisti che hanno partecipato alla manifestazione, trecento dei quali giunti per l’occasione […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: