Gelate in olivicoltura, Angarano: «In erogazione i risarcimenti dei danni a circa 140 aziende»

Buone notizie per l’agricoltura biscegliese. Sono in erogazione i risarcimenti dei danni causati dalle gelate di fine febbraio 2018 in olivicoltura stanziati dalla Regione Puglia attraverso il finanziamento del Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali. Ciò è stato possibile in seguito alla chiusura delle istruttorie da parte dell’Amministrazione Comunale di Bisceglie pervenute dalle aziende locali in seguito alla declaratoria dello Stato di Calamità, acquisite nei termini previste dal D. Lgs. n. 102/2004.

“Un atto concreto di vicinanza e attenzione all’agricoltura biscegliese, uno dei comparti trainanti della nostra economia che da quel pesantissimo evento calamitoso fu duramente colpita, con gravi ripercussioni sull’intero settore e tante famiglie biscegliesi, tra produttori, frantoiani e braccianti”, ha sottolineato il Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.

“Le domande di concessione delle provvidenze hanno interessato circa 140 aziende agricole ed hanno comportato due livelli di istruttoria, la prima diretta ad accertare la ricevibilità delle istanze e la seconda il corretto possesso dei requisiti per poter beneficiare degli aiuti disposti”, ha spiegato Gianni Naglieri, Assessore all’agricoltura della Città di Bisceglie. “In particolare, il Comune ha proceduto a riscontrare ed accertare: la data di ricezione dell’istanza; l’iscrizione alla CCIAA alla data dell’evento calamitoso; il possesso del fascicolo aziendale AGEA; l’istanza di richiesta di accertamento del danno con la documentazione allegata; la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà; la tracciabilità dei flussi finanziari (L. n. 136/2010); le verifiche antimafia (D.Lgs. n. 159/2011); il Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.Lgs. n. 276/2003); la verifica degli inadempimenti (D.P.R. n. 602/73); gli adempimenti previsti dall’art. 52 della Legge 234/2012 e l’art. 6 comma 7 del Decreto Legge del 30 dicembre 2016 n. 244 (Legge Deggendorf); la verifica sul Registro Nazionale degli aiuti (R.N.A.); la verifica inadempimenti (ex Art. 48-bis D.P.R. n. 602/73); la verifica della regolarità fiscale prevista dall’art. 80, comma 4, del D. Lgs. 50/2016”.

“La complessità dell’istruttoria ha naturalmente richiesto tempo per addivenire alla chiusura dell’intero procedimento ma possiamo ritenerci soddisfatti di aver fattivamente contribuito a ristorare e a garantire l’agricoltura biscegliese”, ha aggiunto l’Assessore Naglieri, che ha anche annunciato un’ulteriore buona notizia per le numerose aziende agricole operanti attivamente nel tessuto economico cittadino con le qualificate produzioni ortofrutticole che tanto valorizzano il buon nome di Bisceglie sui mercati nazionali e internazionali. “Dopo un cambio di figure organizzative e funzionali degli uffici responsabili della gestione delle pratiche e delle istanze, con l’avvicendarsi di Innovapuglia nella responsabilità del sistema Uma Web, si è proceduto in pochi giorni, anche grazie ad un’attività di formazione, a colmare il deficit delle richieste di rilascio dei Libretti Uma (Utenti motori agricoli) per l’ottenimento di carburante agricolo agevolato”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Strisce blu, Fata a Naglieri: «Dica la sua sulle nostre proposte»

«Riconosco all’assessore Gianni Naglieri il dono dell’onestà intellettuale e perciò sono portato a credere che non abbia letto approfonditamente l’intervento al quale si è riferito producendosi in una “risposta” che in realtà tale non è. Mi concederà perciò di restare sul nocciolo delle questioni che ho sollevato». Lo ha affermato il consigliere comunale Vittorio Fata. […]

Assessore Naglieri: “Il consigliere Fata attacca l’unica amministrazione che ha ridotto le strisce blu”

“Il consigliere Fata attacca l’unica amministrazione comunale che ha ridotto le strisce blu invece di aumentarle? Forse dimentica che la sosta a pagamento fu istituita proprio dall’amministrazione di cui faceva parte e che nel 2016 gli stalli blu furono sensibilmente aumentati. La nostra amministrazione, invece, non solo non ha aumentato le strisce blu, ma per […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: