Consumi e ripresa, Leo Carriera: Costi e inflazione sono la nuova emergenza

Intervista al presidente della Confcommercio di Bisceglie per commentare l’attuale situazione economica

Prima l’emergenza Covid-19, poi l’impennata dei costi delle utenze a partire dall’energia, ora anche l’inflazione. Non c’è pace per il mondo del commercio. Il presidente della Confcommercio di Bisceglie, Leo Carriera, riflette sulla particolare congiuntura economia che si sta creando in questa fase post pandemica.

Presidente, lei ritiene che siamo di fronte ad una nuova emergenza?

«Credo proprio di sì. Costi e inflazione sono la nuova emergenza. Certo, siamo tutti in attesa di capire cosa ci aspetta. Oltre al fatto che non c’è stato neanche il tempo di riprendersi da un’emergenza che subito ne dobbiamo fronteggiare un’altra. Forse non tutti immaginano quanto incidano per un bar o un negozio le utenze come la luce ed il gas, è enorme il loro peso nella gestione di un’attività commerciale che stanno già pagando il prezzo salato degli ultimi due anni di pandemia. A parte i lockdown, c’è anche da dover fare i conti con la paura per il virus che ha cambiato le abitudini della maggior parte dei consumatori biscegliesi. Le uscite sono spesso ridotte al fine settimana anche a causa delle difficoltà economiche legate, oggi più che mai, ai notevoli rincari di utenze e carburante. Anche la tazzina di caffè al bar o il pranzo fuori casa hanno visto, in questi mesi, un notevole calo. È una silenziosa ma inesorabile crisi quella che stanno vivendo i negozi e gli esercizi pubblici della nostra città».

Nel pieno della pandemia ci sono stati ristori, qual è la situazione ora?

«Sì, anche psicologicamente i ristori hanno aiutato. Avevamo la sensazione che qualcuno ci stava “proteggendo”. Abbiamo combattuto le varie ondate della pandemia con interventi pubblici per aiutare la categoria. Invece di fronte all’impennata dei prezzi ci sentiamo disarmati. Le nostre certezze stanno venendo meno; le bollette energetiche sono alle stelle e colpiscono tutti: attività economiche e consumatori. Un’analisi di Confcommercio a livello nazionale mostra come a gennaio ci sia stato un crollo dell’11,7% dei consumi rispetto al gennaio 2020 pre-pandemia».

Ma le città di stanno rianimando, anche con l’arrivo delle belle giornate.

«Sì, è vero. Chiunque faccia un giro nel centro cittadino e lungo la litoranea di Bisceglie, per esempio, vedrà in questi giorni molte persone a passeggio. C’è voglia di riconquistare i propri spazi ma mancano gli acquisti, nei negozi come nei ristoranti. La gente si concentra nei locali nel fine settimana, ma il resto della settimana è il deserto. E naturalmente l’incasso del weekend non può essere sufficiente per far quadrare i bilanci di un’impresa».

Presidente, teme che la fiammata inflazionistica e i costi crescenti (anche di materie prime e trasporti) stanno infliggendo il colpo finale al settore?

«Non voglio essere catastrofico, ma non posso non sottolineare che in questi due anni ci siamo inventati di tutto per infondere fiducia e far ripartire i consumi a beneficio del commercio, ora le riserve di ossigeno sono veramente poche. Nei prossimi mesi vedremo cosa succederà. Temo che sia in atto una sorta di depressione psicologica ed economica. Spero di sbagliarmi e di essere smentito con i fatti».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dipendenti del Comune senza buoni pasto da un anno

Giunge in Redazione una lettera firmata di un dipendente comunale che denuncia un increscioso e duraturo episodio: il mancato pagamento dei buoni pasto:  Tutti i dipendenti del Comune di Bisceglie, Oggi 5/10/2022, festeggiano il compleanno dei buoni pasto. E sì, è passato esattamente un anno , dal mancato ristoro  dei buoni pasto ai dipendenti del […]

“Margherita Sport e Vita” full partner italiano del progetto Erasmus+ Sport S.C.O.R.E., coinvolta la Polisportiva Cavallaro

Si chiama S.C.O.R.E., acronimo di “Sostenibilità e Opportunità per una maggiore attenzione all’ambiente attraverso l’uso della bicicletta”, il progetto del programma Erasmus+ azione KA2 co-finanziato dall’Unione Europea e che vede la Aps Asd “Margherita Sport e Vita” curata dall’esperto project manager Spartaco Grieco in qualità di Full Partner italiano. L’iniziativa è articolata in diverse tappe […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: